21/01/2018quasi sereno

22/01/2018quasi sereno

23/01/2018sereno

21 gennaio 2018

Treviso

Fotografava la figlia minorenne in pose erotiche per l'amico pedofilo

Il comportamento della madre è andato avanti per anni, ora rischia fino a 12 anni di carcere

commenti |

polizia postale

TREVISO - Avrebbe fotografato la figlia minorenne senza veli in pose erotiche per poi passare le foto all’amico pedofilo. Il comportamento della madre, oggi 58enne, e gli abusi pedopornografici, secondo quanto ricostruito dalla Procura distrettuale antimafia di Venezia, sono andati avanti per anni tra la Marca e una località del sud Italia dove madre e figlia andavano in vacanza.

A portare alla luce i fatti- come riferisce il quotidiano Il Gazzettino di Treviso - è stato un controllo della polizia postale che indagava su un’altra vicenda. Questo, ha fatto scattare un’indagine che ha portato alla richiesta di condanna per la madre tra i 6 e i 12 anni con l’accusa di aver usato la figlia 14enne, con l’aggravante della parentela, per esibizioni pornografiche e per produrre materiale pornografico. Per l’amico pedofilo l’accusa è di aver divulgato e fatto commercio di immagini osè della minorenne. Nel corso dell’ultima udienza, l’indagata avrebbe chiesto di patteggiare la pena, ma il giudice dell’udienza preliminare avrebbe respinto la richiesta. 

 

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.927

Anno XXXVII n° 1 / 18 gennaio 2018

LUDOVICO GIRARDELLO

Il giovanissimo attore vittoriese - protagonista de “Il ragazzo invisibile. Seconda generazione” di Gabriele Salvatores - racconta qualcosa di sè. Della città in cui vive (definita da Mymovies “piccolo paesino in provincia di Treviso”). Delle sue passioni. Omettendo (vedi la classe?) nome e cognome della fidanzata

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×