16 settembre 2019

Lavoro

Food: lo Champagne sposa ricette estive, consigli di abbinamento del Bureau.

AdnKronos | commenti |

Roma, 16 ago. (Labitalia) - In riva al mare o in barca a vela, al fresco della montagna o davanti all’ombra di un monumento ricco di storia, lo Champagne può essere l’accompagnamento ideale per le ricette estive. Che ad attendervi ci sia uno spuntino veloce oppure una cena placée, la versatilità del 're dei vini' consente di sperimentare tra tanti piatti tipici della stagione calda. Naturalmente è fondamentale scegliere lo Champagne giusto: ecco allora qualche consiglio di abbinamento del Bureau du Champagne Italia, l’ufficio che rappresenta in Italia il Comité Champagne, che riunisce tutti i viticoltori e tutte le Maison di Champagne.

- Blanc de blancs. Sono gli Champagne elaborati esclusivamente con uve a bacca bianca (Chardonnay o molto raramente altri antichi vitigni della regione) e caratterizzati per gli aromi delicati, arricchiti da note floreali e agrumate, talvolta minerali. Come abbinamento con antipasto di Carpaccio di spada o storione affumicato, piatto principale di Spiedini di gamberi e verdure e dessert Cheesecake alla vaniglia.

- Blanc de noirs. Sono gli Champagne ottenuti con le uve a bacca nera Pinot Noir e Meunier che possono anche essere assemblate. Il Pinot Noir conferisce al vino corpo e potenza, il Meunier infonde invece rotondità. In abbinamento a Prosciutto di Parma e melone come antipasto, Agnello in crosta di nocciole come piatto principale e Zabaione di frutti gialli come dessert.

- Millesimato. Se i vini assemblati appartengono tutti a una sola e unica annata, lo Champagne prende il nome di millesimato. La scelta di millesimare o meno uno Champagne spetta al solo elaboratore, che decide di esaltare che la pronunciata tipicità di una vendemmia. Uno Champagne millesimato sarà sempre un vino di carattere, contraddistinto dall’annata di produzione. Si può abbinare ad antipasto di Insalata di mare, piatto principale di Ravioli alla ricotta e dessert di Gelato alla vaniglia e piccole madeleine.

- Rosé. Lo Champagne Rosé si ottiene per macerazione (saignée) o per assemblaggio. La gamma cromatica varia dal rosa tenero al rosa intenso, mentre il gusto va dal molto leggero al molto strutturato. Ottimo con antipasto di Culatello di Zibello con focaccia, piatto principale di Spaghetti alle vongole e dessert di Tiramisù ai lamponi.

- Extra brut o Brut nature. Gli Champagne Extra Brut o Brut Naure sono quelli con il minor contenuto di zucchero residuale, espresso in grammi per litro. L'abbinamento consigliato è con antipasto di Plateau di frutti di mare, piatto principale di Trancio di San Pietro al forno e dessert di Torta di mandorle e frutta secca.

 



AdnKronos

Commenta questo articolo


Ricerca Lavoro

Cerchi lavoro? Accedi al nostro servizio di ricerca. Seleziona tipologia e provincia e vedi le offerte proposte!


Cerca ora!

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×