20/10/2017tempo nebbioso

21/10/2017coperto

22/10/2017pioggia

20 ottobre 2017

Agenda

Fiori, colori e creatività al Bardin Garden Center

Al Garden Festival d’Autunno, spettacoli teatrali e laboratori didattico-creativi per bambini e famiglie con Gli Alcuni

Spettacolo - Teatro - Cinema

quando 23/09/2017
orario 23-24 settembre e 14-15 ottobre dalle 16.30
dove Treviso
Bardin Garden Center - Via Selghere, 10 Lancenigo di Villorba
prezzo Lo spettacolo teatrale è a ingresso libero per i laboratori didattici è obbligatoria la prenotazione e una quota di partecipazione
info Tel. 0422 350714 - info@bardingardenstore.it
organizzazione Bardin Center

TREVISO – Bardin Garden Center propone una serie di attività dedicate alle famiglie in occasione della seconda edizione del Garden Festival d’Autunno: il grande “Porte Aperte” dei Centri Giardinaggio, che gode del patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, viene organizzato su scala nazionale e vedrà il culmine nelle attività organizzate per i weekend del 23-24 settembre e 14-15 ottobre.

Ecco gli appuntamenti in programma:

- Domenica 24 settembre alle ore 16.30 “IL BOSCO DELLE FATE”: Fata Corolla e Fata Valeriana trasformano per qualche ora il garden center in un bosco incantato con uno spettacolo teatrale a ingresso libero.

- Domenica 8 ottobre dalle ore 16 laboratorio didattico-creativo “Colora il tuo vaso!” e “La magia delle immagini in movimento”; due attività su prenotazione dedicate ai bambini tra i 5 e i 10 anni realizzate dallo staff del Parco degli Alberi Parlanti.

- Sabato 14 ottobre dalle ore 16 laboratorio didattico-creativo “Colora il tuo vaso!” e “Con Leo Da Vinci alla scoperta della creatività” ; due attività su prenotazione dedicate ai bambini tra i 5 e i 10 anni realizzate dallo staff del Parco degli Alberi Parlanti.

Gli spettacoli e i laboratori didattico creativi sono a cura della Compagnia Teatrale Gli Alcuni che da anni si occupa di teatro e attività di edutainment per bambini, diventando un punto di riferimento a livello nazionale oltre che territoriale.

Negli spettacoli la partecipazione è un punto fondamentale della messa in scena. Questo aspetto della complicità degli attori con i giovani spettatori è diventato una sorta di “marchio di fabbrica” de Gli Alcuni, che regala ai bambini la possibilità di vivere il teatro non come spettatori passivi bensì come parte integrante dell’avventura scenica. I laboratori, com’è nella filosofia del Parco degli Alberi Parlanti che li ospita di solito, sono caratterizzati dallo stile dell’imparare divertendosi, che permette ai più giovani di appassionarsi alle scienze.

24/09 - “IL BOSCO DELLE FATE” de Gli Alcuni, con Fata Corolla e Fata Valeriana

“Il bosco delle fate” è portato in scena da Fata Corolla e Fata Valeriana (le attrici Anna Manfio e Anna Giusti), per la regia di Anna Manfio. Una bella fiaba che porta il giovane pubblico a conoscere la grande varietà di piante del bosco, vivendo nello stesso tempo un’avventura coinvolgente che vede in azione anche Maga Cornacchia – la “cattiva” delle serie cartoon Cuccioli –, un personaggio molto noto ai più piccini.

Lo spettacolo vuole avvicinare i bambini all'ambiente naturale che li circonda, facendo conoscere la grande varietà delle piante che vivono nel bosco, svelando le loro affascinati e misteriose caratteristiche e, ovviamente, stimolando la fantasia dei giovanissimi spettatori.

08/10 e 14/10 – I LABORATORI DIDATTICI

“Colora il tuo vaso” - Laboratorio manuale di creatività

I bambini usando la loro fantasia e creatività, con l’aiuto degli animatori, saranno invitati a colorare e decorare un vaso in terracotta con disegni o motivi geometrici. I piccoli apprenderanno anche facili nozioni sui bulbi e le piante che poi impianteranno nel vaso che hanno decorato.

“La magia delle immagini in movimento” – Laboratorio didattico di giochi ottici

In questo laboratorio, pensato per introdurre i bambini e i ragazzi (dai 5 agli 10 anni) al mondo delle immagini in movimento, scopriremo uno spaccato della storia del cinema: osserveremo degli esemplari di giochi ottici che simulano il movimento illusorio delle immagini, come il fenachistiscopio, il taumatropio, lo zootropio, per capire, partendo dal funzionamento del nostro occhio, come sono fatti i cartoni animati!

I bambini alleneranno quindi la loro manualità ricostruendo alcuni di questi giochi ottici, che diventeranno degli originali gadget da portare a casa al termine della giornata.

“Con Leo Da Vinci alla scoperta della Creatività” - Laboratorio didattico su Le macchine di Leonardo

Ciao ragazzi! Mi chiamo Leonardo sono nato nell’aprile del 1452 in un paesino vicino a Firenze che si chiama Vinci e questa è la mia storia… Così comincia questo laboratorio (della durata di circa 30’), che conduce i partecipanti attraverso per un percorso esperienziale alla scoperta del genio e della creatività di Leonardo da Vinci.

Durante il laboratorio gli animatori racconteranno ai bambini alcune invenzioni di Leonardo da Vinci, mostrandone alcune riproduzioni, e ricostruendo assieme uno dei famosi ponti progettati dal grande Genio. Infine, verranno proposte semplici esperienze che aiutino i bambini a sviluppare il loro spirito di osservazione, allenando la mente attraverso prove e giochi di osservazion

Altri Eventi nella categoria Spettacolo - Teatro - Cinema

Oderzo

21/10/2017 dalle 21:00 alle 23:00 - Cinema Turroni, via Garibaldi 34 - Oderzo

Aria di cinema 2017.

Evento di apertura della stagione cinematografica

Treviso

22/10/2017 dalle 16:30 alle 17:30 - Alcuni Teatro Sant'Anna - Viale Brigata Treviso 18 - Treviso

Pollicino con Polpetta e Caramella.

Una fetta di Teatro: gli spettacoli domenicali per famiglie

Miane

27/10/2017 dalle 20:30 alle 23:30 - Teatro Auditorium Antiga, Miane - Via L. Sturzo

DOMANI.

Primo film della rassegna

Commenta questo articolo


Appuntamenti in Evidenza

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×