19 gennaio 2020

Vittorio Veneto

LA FESTA DEI OMENI (OVVERO: DUE TESTICOLI A SINISTRA)

A Vittorio Veneto preparativi per la "festa dei omi" del 2 agosto. Tra solidarietà e...testicoli a sinistra

Emanuela Da Ros | commenti | (17) |

immagine dell'autore

Emanuela Da Ros | commenti | (17) |

LA FESTA DEI OMENI (OVVERO: DUE TESTICOLI A SINISTRA)

Vittorio Veneto - Il due agosto anche gli uomini (oh mamma!) avranno la loro festa.

Non ovunque, ma in qualche isola godereccia sì. A Vittorio Veneto, il 2 agosto è tradizione dedicare buona parte della giornata alle buone libagioni e ai maschi. Il motivo? Il motivo è - apparentemente-  di carattere storico: pare che quando Napoleone Bonaparte passava in rassegna i soldati dicesse loro: "A deux gauche", che significava - più o meno - "Le palle, mettele a sinistra". Nella traduzione italiana, l'espressione "A deux gauche" ha finito col significare "il due agosto". Una data di cui gli uomini hanno pensato bene di approfittare.  Teatro privilegiato della festa in questione - da nove anni - è la Bellenda di Carpesica che inaugurerà la nona edizione della Festa dei Omi, alle 11 del mattino, con con il tradizionale calice di vino rosso e la femminile fetta di pesca.


"Centinaia di persone, vittoriesi e non - spiega Cinzia Canzian, una degli organizzatori dell'evento - hanno da sempre onorato questo appuntamento fisso alla Bellenda di Carpesica. Tante le novità visibili anche sul web al sito www.festadeiomi.it con la possibilità di iscriversi alle degustazioni.


Una festa nata nel nome dell’allegria e celebrata in ambito rurale ma con un occhio di riguardo a chi tanto felice non è. Anche quest’anno il ricavato avrà uno scopo benefico.
Infatti il biglietto d’ingresso di euro 15,00, oltre ad offrire una serie di interessanti eventi ha come fine la raccolta di una somma a favore della sezione Vittoriese dell’Associazione Nazionale Alpini per la costruzione di una casa alloggi in Abruzzo."


Alla festa sono attesi ospiti della politica locale e provinciale come il ministro delle Politiche Agricole Luca Zaia.
"La festa - sostiene Umberto Cosmo, titolare dell'azienda - è anche l’occasione per dare al consumatore gli strumenti per capire i cambiamenti attuati nella Conegliano Valdobbiadene DOCG, una grande sfida che il nostro territorio si appresta ad affrontare già con la prossima vendemmia”

Durante l'evento, ci sarà chi si cimenterà nelle sciabolature degli spumanti  sotto la guida  di Cinzia Canzian e Fabio Vennarucci che dimostreranno due diverse tecniche dell’arte del sabrage ovvero l’apertura con sciabola.

 

 



foto dell'autore

Emanuela Da Ros

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×