18 novembre 2019

Benessere

Farmaci: sostituibilità biosimilari e revisione prontuario fra proposte Aifa.

AdnKronos | commenti |

AdnKronos | commenti |

Roma, 21 ott. (Adnkronos Salute) - L'intercambiabilità del farmaco biologico originator e della sua 'copia simile', da tempo sostenuta dall'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), viene messa nero su bianco in un documento inviato dal nostro ente regolatorio al ministero della Salute. Obiettivo: far recepire una serie di proposte in materia farmaceutica nella legge di Bilancio. Oltre alla sostituibilità automatica tra biologico di riferimento e biosimilare, vengono previsti l'abrogazione del meccanismo di payback 5%, nuove norme per la revisione ordinaria del prontuario farmaceutico e alcune proroghe per prodotti omeopatici.

Sul primo punto si propone "l'eliminazione del divieto attualmente vigente alla sostituibilità automatica tra un farmaco biologico di riferimento e un suo biosimilare", anche per le gare pubbliche; sul payback, se ne prevede l'eliminazione al fine di una semplificazione amministrativa del procedimento. Ancora, l'Agenzia propone di introdurre nel prontuario nuovi medicinali (non comportanti vantaggio terapeutico secondo i tecnici Aifa) solo se il loro prezzo è inferiore in modo significativo al prezzo più basso dei prodotti della relativa categoria terapeutica.

Infine, per i prodotti omeopatici sottoposti a rinnovo dell'autorizzazione, si consentirebbe di rimanere in commercio sino alla conclusione del procedimento avviato da Aifa.

 



AdnKronos

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×