13 dicembre 2019

Vittorio Veneto

"Eri sorridente, solare e gentile": l'ultimo saluto a Sigrid Arianna, morta a soli 26 anni

Tanti giovani oggi pomeriggio al funerale della ragazza

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

VITTORIO VENETO - C’erano tanti giovani, oggi pomeriggio nella chiesa parrocchiale di Salsa, per l’ultimo addio a Sigrid Arianna Macrì. Hanno voluto dare l’ultimo abbraccio allo loro “Cicci” - come la chiamavano in tanti – stringendosi intorno alla famiglia della 26enne.

 

Come ha ricordato don Graziano De Nardo, Sigrid era la più piccola della famiglia, e oggi chi la conosceva ha voluto darle “l’abbraccio più grande”. Lo stesso don Graziano ha ricordato una ragazza “sorridente, solare, gentile, dalla voce squillante, dal carattere forte dentro una esile figura”. Una giovane – ha ricordato il parroco - “strappata ai suoi cari da una morte dolorosa”.

 

La vita di Sigrid è stata spezzata troppo presto, da un’overdose: e perdere una ragazza così giovane, ha detto don Graziano, “ferisce il cuore, e il cuore piange”. Un pensiero, durante l’omelia, è andato anche a tutti i commenti e le inutili polemiche nate in questi giorni sui social network: perché in questi momenti non aiuta “quel fiume di parole”, ma solo “il silenzio”.

 

“Cosa celava il suo sorriso? Cosa non abbiamo capito? Cosa potevamo fare?” ha chiesto don Graziano. Domande queste – per ammissione dello stesso parroco – a cui non si può “dare risposta”. Oggi l’ultimo saluto alla 26enne, che a quelli che l’hanno conosciuta ha donato – come è stato detto durante il funerale - “una socievole amicizia”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×