18/06/2019quasi sereno

19/06/2019temporale e schiarite

20/06/2019quasi sereno

18 giugno 2019

Treviso

Era scappato dopo aver commesso abusi su minori in Portogallo, la polizia lo ha beccato a Treviso

Ora lavorava in un allevamento di polli. E' stato portato in carcere

commenti |

polizia

TREVISO La squadra mobile della Questura di Treviso ha rintracciato un guineano di 40 anni destinatario di un mandato di arresto europeo emesso dall’autorità giudiziaria di Lisbona a seguito di una condanna definitiva per il reato di abusi sessuali su minori nel 2004. I fatti si erano consumati in località di Monte Abraao - Queluz (Portogallo), all’uomo era stata inflitta una condanna a due anni di reclusione.

 

Lo stesso, dopo i fatti commessi in Portogallo, nel 2006 era fuggito a Trento ottenendo un permesso di soggiorno per motivi di studio.

 

Successivamente, traferitosi a Treviso, aveva iniziato a lavorare come operaio in una ditta di allevamenti di polli, luogo dove è stato rintracciato e tratto in arresto.

 

L’uomo, ormai sicuro della sua impunità, ha negato la propria identità cercando di dissimularla, ma gli accertamenti condotti dagli investigatori, sebbene fossero passati 15 anni, hanno dato inequivocabili riscontri. Al termine degli adempimenti di rito, è stato accompagnato in carcere.

 

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×