22/07/2017quasi sereno

23/07/2017sereno con veli

24/07/2017temporale e schiarite

22 luglio 2017

Vittorio Veneto

Due milioni di euro. Per la "rotatoria delle salme"

Anas chiede l’approvazione dello “svincolo Vittorio Veneto centro”. Il comune applaude

Emanuela Da Ros | commenti |

VITTORIO VENETO - Le salme ringrazierebbero. Se potessero. Per raggiungere il cimitero di Sant’Andrea tra poco dovranno superare una rotatoria. Realizzata al modico costo di due milioni di euro.

 

La Rotatoria delle salme. La rotatoria di via Carso, altrimenti chiamata “svincolo Vittorio Veneto Centro”, è il progetto per cui Anas, il 15 marzo scorso, ha chiesto al comune di Vittorio Veneto l’autorizzazione. Autorizzazione che il comune ha concesso con tanto di applauso in seno alla giunta. Ma vediamo un po’ i fatti.

 

Traforo. Come i vittoriesi sanno (deflagrazioni più o meno avvertite) il progetto di Variante alla statale Alemagna 51 va avanti. Il bucone dinamitardo sotto il colle di sant’Augusta procede (con qualche anno di ritardo rispetto ai tempi, ma questo è da mettere in conto...e parliamo di un conto milionario). La strada passerà sotto il borgo di Borghel (le case sono state abbandonate dai legittimi proprietari) e, con tanto di gettate di cemento, arriverà di fronte al cimitero di Sant’Andrea. Per confluire nella piccola via Carso.

 

Dettagli. “La nuova viabilità - dice il comune - prevede di raccordare la rotatoria di Rindola, attualmente in costruzione, con una nuova rotatoria su via del Carso. Tale viabilità, che è coerente con gli obiettivi espressi con delibera consiliare n. 45 del 30 novembre 2015, assolve a due funzioni: rendere funzionale il primo stralcio della Variante in corso di realizzazione e costituire lo svincolo intermedio, dopo la realizzazione del secondo stralcio della Variante alla Strada Statale n. 51.”

 

Riflessioni. In attesa di un progetto (tutto da scoprire) che completi la variante alla Statale 51, il comune - a braccetto con Anas e per la cifra irrisoria di due milioni di euro - prevede che la nuova strada vittoriese sbuchi davanti alla chiesetta di San Giuseppe in campo, cioè al cimitero di Sant’Andrea. Un’opera “illuminata” secondo la giunta, che sottolinea “si tratta di un intervento in Variante rispetto al progetto approvato che prevede una minore occupazione di suolo e la non realizzazione di opere di importante impatto ambientale.

 

La strada avrà una larghezza di 9 metri configurandosi come un’arteria urbana. Il progetto prevede anche la riqualificazione dell’area prospiciente la chiesa del cimitero, bene monumentale. L’asse di via del Carso verrà spostato (e “arrotondato”) verso ovest in corrispondenza della chiesa: ciò permetterà non solo di rispettare il raggio di curvatura previsto dalla normativa vigente, ma anche di realizzare un sagrato e un’area verde di protezione attorno alla chiesa.

 

L’opera prevede un investimento di circa 2 milioni di euro.”

 

Auto applauso. “Come annunciato dai tempi della campagna elettorale, e nel rispetto del mandato affidatoci dal Consiglio Comunale – commenta il sindaco Roberto Tonon -, stiamo lavorando per la realizzazione della Variante alla Statale 51 di Alemagna con un’alternativa di minore impatto ambientale. La nuova viabilità presentata da Anas permette un risparmio di territorio e una maggiore tutela dell’ambiente, ma anche una valorizzazione dell’area della chiesetta del cimitero.

 

Questa nuova soluzione fonda le sue ragioni nel contemporaneo impegno per la prosecuzione dell’opera nel suo secondo stralcio, per il quale ci stiamo impegnando. Anche se qualcuno sembra dimenticarsene, o forse proprio lo ignora, si tratta di passaggi complessi, che necessitano di un impegno alacre e quotidiano – anche se non sbandierato - da parte nostra e dei funzionari comunali. Pertanto siamo ovviamente grati e soddisfatti di questo nuovo importante passo in avanti”.

 

Conclusioni. Mentre il comune fa passi avanti (due milioni per una rotatoria davanti al cimitero), le auto che sbucheranno dal Traforo finiranno su via Carso. Un’arteria che fiancheggia il campus scolastico. Che nelle ore di punta è già caotica. Che tra poco avrà una rotatoria milionaria. Ma rispettosissima del paesaggio e della chiesetta del cimitero.

 



foto dell'autore

Emanuela Da Ros

SEGUIMI SU:

Commenta questo articolo


Loading...

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.917

Anno XXXVI n° 13 / Giovedì 6 luglio 2017

LICENZIATO!

La spy-story (con drammatico finale) di Augustin Breda. Ex operaio Electrolux

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×