23 agosto 2019

Treviso

La Dogana si accende, in 7mila per il debutto del Core Festival

Questa sera a tutto rap con Salmo, Gemitaiz e Achille Lauro

Isabella Loschi | commenti |

TREVISO - Ieri Core Festival ha riaperto le porte di casa alle migliaia di persone arrivate in Dogana per la prima delle tre serate di musica italiana. L’indirizzo è sempre quello di “Home”, ma l’area è un pò cambiata. Più contenuta, meno palchi, più giostre, area mercato ridotta.

L’aria di una delle prime sere d’estate di fine scuola è allegra e spensierata. Tantissimi i giovanissimi presenti. Ad accendere la prima edizione del Core Festival ci ha pensato Miss Keta, salita sul palco alle 20 con il suo look originale e provocante. Poi sul main stage i Pinguini Tattici nucleari che hanno presentato alloro ultimo lavoro “Fuori dall’hype”. Ma l’attesa era tutta per lui, Calcutta. Salito sul palco poco prima delle 23 ha fatto battere i migliaia di cuori dei fan presenti con le sue hit da “Oroscopo” e “Briciole”, fino all’ultimo album con “Pesto” e “Paracetamolo”.

Oggi è la giornata dedicata al rap con Salmo, il rapper di Olbia capace di riempire i palasport. Impegnato nel “Playlist Tour”, Salmo stupirà il popolo del Core Festival Spritz con uno show unico. A condividere lo stesso palco, c’è Gemitaiz che porta una sferzata di hip hop romano. A Treviso arriverà anche Achille Lauro, l’artista romano classe 1990 elogiato dalla scena rap nazionale con il primo mixtape “Barabba” (2013) per poi conquistare la fama grazie a “Dio c’è” e con la sua performance al Festival di Sanremo col brano “Rolls Royce” che ha spopolato.

Ma non finisce qui. Ad infiammare Treviso ci sono anche il rapper Luché, Ketama126 e gli immancabili amici Rumatera con la loro travolgente energia punk rock in puro dialetto veneto. Apertura cancelli alle ore 15, biglietti a 45 euro in cassa o a 34.50 più prevendita su Ticketone e Ticketmaster.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×