20 luglio 2019

Benessere

La cura degli occhi in estate: i pericoli e i consigli per proteggerli

commenti |

Le attenzioni e le cure per i nostri occhi non dovrebbero andare mai in vacanza con la stagione estiva. Anzi, con l’arrivo del caldo e l’intensificarsi dei raggi solari dovremmo prestare maggiore attenzione e proteggerli da problemi come la sindrome dell’occhio secco.

 

Consigli e attenzioni per gli occhi in estate

 

Arriva l’estate, e con essa alcuni pensieri che si accompagnano alle voglie di divertirsi: pensieri che spesso riguardano la cura della nostra pelle, e che purtroppo spingono nel dimenticatoio quella per gli occhi.

 

Eppure, proprio durante il periodo estivo questi ultimi andrebbero curati ancora di più, visto che caldo e raggi solari possono causare vari problemi: ad esempio la congiuntivite, ma anche le scottature oculari e le irritazioni dovute alla sabbia negli occhi. Per questo motivo, si consiglia di proteggerli sempre indossando un paio di occhiali da sole dotati di certificazione CE, utilissimi per combattere le scottature e per impedire alla sabbia di fare danni.

 

Un secondo suggerimento è il seguente: un po’ come accade con la pelle, serve fare attenzione all’esposizione al sole durante le ore più calde della giornata, soprattutto se si parla della fascia dalle 10 alle 16. In questo periodo, poi, dovremmo imparare a limitare l’uso delle lenti a contatto, perché possono diventare fonte di fastidiose irritazioni e di sfregamento. Qualche regola per indossarle ? Attenzione a quando si fa il bagno, meglio utilizzare degli occhialini per proteggere gli occhi dall’acqua salata.

 

Inoltre, per prevenire problemi come la secchezza oculare, si consiglia di avere sempre con sé e utilizzare con regolarità dei prodotti specifici per la cura degli occhi come i colliri appositi, che oggi possono essere comprati anche online. Meglio ricordarsi di questo fattore, per via della sua grande importanza. Attenzione anche alla crema solare, che andrebbe applicata pure sulle palpebre e intorno agli occhi, evitando però il contatto con questi ultimi.

 

Dalla sindrome dell’occhio secco all’alimentazione

 

La sindrome dell’occhio secco è una delle patologie più pericolose in estate, perché tende a peggiorare proprio durante questi mesi . Lo sostiene l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la quale sottolinea l’importanza di trattare correttamente questo disturbo. Anche per via del fatto che, sempre secondo l’OMS, si parla di una sindrome fra le più sottovalutate in assoluto.

 

Si tratta di un problema che nasce dalla presenza di un film lacrimale non efficace e dunque non in grado di idratare l’occhio. Inoltre, questa condizione impedisce la filtrazione dei raggi solari, andando a danneggiare la vista. Di conseguenza, è sempre utile chiedere un consulto ad uno specialista e sostenere un esame di controllo, prima di esporsi ai raggi solari.

 

Non va poi dimenticata l’importanza dell’alimentazione per la salute degli occhi, indispensabile per poter integrare nell’organismo elementi vitali come le vitamine. Si parla in special modo della vitamina E, della C e della A, insieme ad altre sostanze fondamentali come il betacarotene, gli acidi grassi polinsaturi Omega 3 e gli antociani. Infine, ricordatevi anche di bere molta acqua, almeno 2 litri al giorno.

 

Dalle precauzioni alla dieta, in estate gli elementi decisivi per la salute dei nostri occhi sono numerosi, e vanno curati con grande attenzione.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×