09 dicembre 2019

Valdobbiadene Pieve di Soligo

I corridori imboccano la via sbagliata e invadono la proprietà privata, lo sfogo della proprietaria del B&B

Il motociclista che faceva da apripista ha imboccato la strada sbagliata, dirottando i corridori in una zona non prevista

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

I corridori imboccano la via sbagliata e invadono la proprietà privata, lo sfogo della proprietaria del B&B

FOTO: motociclista (con il gilet giallo) che guidava i corridori

VALDOBBIADENE – I partecipanti di una passeggiata benefica finiscono per sbaglio in una proprietà privata e la proprietaria fa le sue rimostranze dato che la presenza dei corridori ha messo in difficoltà la sua attività di B&B. Il rammarico dell’associazione che ha appurato l’errore da parte di chi guidava i partecipanti lungo il percorso. Una vicenda singolare quanto molto tecnica quella verificatasi a Valdobbiadene dove nei pressi di una villa antica adibita a “Bed and Breakfast”, raggiungibile da una viuzza privata, sono giunti un buon numero di partecipanti ad una passeggiata con finalità benefiche, organizzata da un’associazione locale.

La proprietaria dell’immobile ha espresso il suo biasimo sul web dove dopo lunghe discussioni sulla strada che andava fatta o si poteva percorrere sono intervenuti anche gli organizzatori: “… la passeggiata doveva passare in via Fara, purtroppo la persona con la moto, in completa buona fede, ha imboccato erroneamente la strada privata…”. Si sono giustificati gli organizzatori affermando che i corridori giunti davanti alla struttura ricettiva sono stati pochi e che accortisi subito dello sbaglio il resto delle marea umana ha viceversa imboccato la strada giusta.

 

Insomma, un errore in buona fede ma il disappunto della proprietaria resta anche a fronte di un problema di maggiore entità. La proprietaria ha infatti risposto così a chi la biasimava per il suo rigore: “Questo atteggiamento è dovuto alla totale mancanza da parte del Comune di tutelare un bene monumentale sottoposto a ben 3 vincoli del ministero dei beni culturali che purtroppo non vengono riconosciuti. Fate pure le vostre gare ma sappiate almeno rispettare i beni storici presenti sul territorio”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×