07 dicembre 2019

Vittorio Veneto

Consiglio comunale fuori tempo massimo, le minoranze insorgono: "Tocchet ci blocca"

L'assemblea sarà convocata oltre i 20 giorni previsti dal regolamento, dopo l'asta per l'ex Carnielli

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

Consiglio comunale fuori tempo massimo, le minoranze insorgono:

Il presidente del consiglio Silvano Tocchet

 

VITTORIO VENETO - Il consiglio comunale straordinario viene convocato fuori tempo massimo. Lo avevano chiesto le minoranze l’8 ottobre scorso, per discutere le mozioni sull’asilo nido e sull’ex Carnielli. Nello specifico era stato il consigliere di Partecipare Vittorio, Matteo Saracino, ad inoltrare via Pec la richiesta.

 

Il termine stabilito è di venti giorni: secondo il regolamento il consiglio doveva essere convocato entro e non oltre lunedì 29 ottobre, il primo giorno feriale utile dopo la scadenza dei termini in giorno festivo, ovvero domenica 28. Il consiglio si terrà invece, con tutta probabilità, il 30 ottobre. Tra i punti all’ordine del giorno la mozione che chiede al sindaco Roberto Tonon di intimare alla curatela la bonifica dell’amianto all’ex Carnielli.

 

“La conferma l’ho avuta oggi da un colloquio telefonico con il presidente del consiglio comunale Silvano Tocchet”, rivela Saracino parlando della data dell’assemblea.

 

Ed è proprio su Tocchet che piovono le critiche dell’opposizione: “Il responsabile è unicamente il presidente del consiglio, che dovrà fornire spiegazioni e rendere ragione all’aula del suo comportamento, ormai sempre più connotato da reiterati tentativi di bloccare o depotenziare i consigli straordinari richiesti dalle minoranze – continua Saracino -. Come del resto ha già fatto con la sceneggiata del proiettore in aula nell’inverno scorso”.

 

Critico anche il consigliere leghista Gianluca Posocco: “Non ci credo, parliamo di ex Carnielli e mi inserisce il punto dopo l’asta. Ci prende in giro, abbiamo fatto richiesta l’8 ottobre per rimanere nei termini”. Posocco ha fatto notare che il consiglio comunale che discuterà la mozione si terrà dopo il tentativo di vendita dell’ex Carnielli, di fatto impedendo ai consiglieri di chiedere la bonifica alla curatela prima dell’asta.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×