07 dicembre 2019

Conegliano

Conegliano, è crisi del commercio in via XX Settembre: "Persi 5 negozi, trasformati in garage e appartamenti"

La denuncia di Ascom: "Ok il Natale, ma non basta"

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

Conegliano, è crisi del commercio in via XX Settembre:

CONEGLIANO - “Ok il Natale, ma bisogna rilanciare il commercio di via XX Settembre tutto l’anno”.

 

E’ l'idea che emerge dalla nota diffusa da Ascom, che torna sui problemi dei negozi in città e soprattutto della sua via storica. Negli ultimi due anni infatti in via XX “due negozi sono diventati due appartamenti, altri due sono diventati tre garage”, commenta il presidente di Ascom Federico Capraro.

 

Questo perché “viene concesso il cambio di destinazione d’uso da parte del comune”, continua il vertice dell’associazione.

 

“Non è accettabile che si investa per rendere attrattiva una città per 30 giorni durante le feste e si permetta di trasformare un negozio, la salumeria Cima per chi se la ricorda, in un garage nella monumentale Casa Colussi di via XX Settembre, sostituendo per almeno i prossimi 30 anni una vetrina con un portone basculante – dichiara il presidente -. Se ben comprensibile è l’interesse del privato che ne ha fatto richiesta, apparentemente inspiegabile è la strategia dell’amministrazione che impoverisce la via di una attrattiva commerciale e di un pubblico servizio. Non è questo il percorso che deve accompagnare e guidare l’amministrazione, per replicare nel lungo periodo l’esempio del successo del Natale che risolve le strategie dell’immediato. Bisogna cambiare rotta, perché non si cammina in via XX per vedere dei garage. Lì abbiamo già perso 5 negozi, così non si creano le condizioni ideali per il commercio”.

 

Se da un lato quindi il Natale ha avuto un immediato riscontro commerciale, attestato peraltro dalla grande adesione dei commercianti, dall’altro rimangono i malumori di Ascom. Da parte sua il sindaco Fabio Chies si è difeso dichiarando che “negli ultimi due anni non ci sono state concessioni di questo tipo”, e che i cambi di destinazione d’uso “appartengono alle precedenti amministrazioni”.

 

“Noi invece disincentiviamo iniziative di questo tipo – continua il primo cittadino -. Concordo con Ascom sul rilancio del commercio, ma anche sul successo del Natale”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

immagine della news

09/08/2019

Fuga da Forza Italia

Dopo Donazzan lasciano anche Freda e decine di amministratori locali

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×