14 ottobre 2019

Valdobbiadene Pieve di Soligo

"Il commercio tradizionale è superato? Mi fa rabbrividire sentirlo dire da un candidato sindaco"

È l’amaro sfogo di un commerciante valdobbiadenese che si sente tradito dalla politica

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

VALDOBBIADENE Mirko Castellan, in poche ore ha ricevuto decine di messaggi di solidarietà il commerciante di Valdobbiadene che sui social ha pubblicato quello che potrebbe essere definito uno sfogo a fronte delle dichiarazioni di uno dei candidati alla poltrona di sindaco, reo di aver affermato che “il commercio tradizionale è superato”. Tanta la vicinanza dimostrata dai compaesani per l’esercente che gestisce un negozio di apparecchiature elettriche e che ha fatto le sue rimostranza conto un certo tipo di politica, con garbo e civiltà.

“Sono un commerciante di Valdobbiadene che con impegno, amore e fatica affronta ogni giorno le difficoltà legate al settore – scrive Mirko -. Di questi tempi ci vuole davvero coraggio per aprire e mantenere un’attività commerciale, ma senza grandi pretese si cerca di arrivare a fine mese facendo quadrare i conti onestamente e pagando allo Stato le tasse (a differenza dei grandi centri commerciali che hanno IVA forfettaria). È vero che il mondo del commercio è cambiato, ma sentire un candidato sindaco affermare che il commercio tradizionale è superato mi ha davvero fatto rabbrividire. Sono convinto che i negozi che rappresentano il nostro territorio ed il commercio tradizionale possano convivere, ma uno non deve escludere l’altro. Scusate lo sfogo... ma ho a cuore il mio lavoro e il mio Paese”.

Sull’identità del candidato che avrebbe pronunciato la dichiarazione “incriminata”, il commerciante lascia solo un piccolo indizio di “genere” che fa intuire si tratti di un candidato e non di una candidata: a Valdobbiadene correranno per il governo della città tre liste, due delle quali guidate da donne. Nei commenti al post del commerciante c’è poi chi fa chiaramente riferimento alla lista del candidato oggetto di biasimo.

Sulla questione interviene con pacatezza ed in maniera chiarificatrice il sindaco uscente Luciano Fregonese che giustamente sentendosi chiamato in causa precisa che la frase in questione è stata detta nel corso del confronto tra i candidati ma non da lui bensì dalla sua antagonista Anna Spinnato e con un gesto che davvero gli fa onore per la correttezza ci tiene anche a precisare: “Sono certo che tutto sia in realtà alimentato da un equivoco. Conosco bene Anna e sono persuaso che sia rimasta vittima del poco tempo a disposizione per rispondere. Non potendo quindi esprimere il suo pensiero in maniera compiuta, certo in buona fede chi ascoltava ha dato una valenza negativa alla frase che era solo la premessa per dire che le abitudini cambiano ma va difeso il commercio tradizionale”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×