18 novembre 2019

Benessere

'Cocktail' con Viagra utile per trapianto staminali.

AdnKronos | commenti |

AdnKronos | commenti |

Roma, 11 ott. (AdnKronos Salute) - La combinazione di due farmaci già approvati per altre indicazioni, fra cui il celebre Viagra*, mobilizza rapidamente le cellule staminali del sangue dal midollo osseo. E' quanto emerge da uno studio sui topi pubblicato sulla rivista 'Stem Cell Reports'. Questa strategia, spiegano i ricercatori, è efficace come l'attuale protocollo standard per la mobilizzazione delle cellule staminali ematopoietiche, e potrebbe rivelarsi utile per semplificare le procedure di trapianto.

"Dato che entrambi i farmaci (l'altro è il Plerixafor*, ndr) sono approvati dalla Fda, potrebbero essere testati relativamente presto sull'uomo", afferma l'autore senior Camilla Forsberg dell'Università della California a Santa Cruz. Se questo approccio si dimostrerà sicuro ed efficace, "i clinici potrebbero prenderlo in considerazione nella scelta delle strategie terapeutiche per i loro pazienti e per i donatori di cellule ematopoietiche".

Il trapianto di staminali ematopoietiche, che sostituisce le cellule anomale del paziente con quelle sane, è usato per trattare una serie di malattie del sangue e del sistema immunitario. L'attuale protocollo standard per la mobilizzazione di cellule staminali e progenitrici ematopoietiche prevede iniezioni per più giorni di un fattore stimolante. Un approccio costoso e non adatto a tutti i donatori.

Così Forsberg e il suo team hanno testato la 'pillola blu', un vasodilatatore approvato per il trattamento della disfunzione erettile, nel trapianto di cellule staminali ematopoietiche. I ricercatori hanno scoperto che il Viagra da solo non era efficace, ma in combinazione con Plerixafor dà risultati giudicati molto promettenti dagli studiosi.

 



AdnKronos

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×