20 novembre 2019

Treviso

In città a 30 all'ora: l'amministrazione introduce i nuovi limiti

Valido dentro le Mura tranne nel Put interno, 6 radar a monitorare gli automobilisti. Al via anche il Bici Plan

Isabella Loschi | commenti | (14) |

immagine dell'autore

Isabella Loschi | commenti | (14) |

TREVISO - Nuova rivoluzione in città: questa volta tocca ai limiti di velocità in centro. Il Comune oggi ha dato vita ad un provvedimento con il quale impone il limite di velocità massima consentita a 30 chilometri orari in tutte le strade dentro le mura cittadine, ad esclusione del Put interno, dove rimarrà in vigore l'attuale limite di 50 all'ora. «Diamo attuazione alla delibera di indirizzo già approvata dal consiglio comunale che pone il limite dei 30 chilometri orari nel centro storico - spiega il vicesindaco Roberto Grigoletto -  Questo provvedimento assieme a quello delle piste ciclabile è un chiaro ed evidente segnale che vuole mettere al centro il ciclista e il pedone in vista della progressiva pedonalizzazione, obiettivo dell'amministrazione».

 

Per tenere monitorata la situazione e verificare il rispetto dei nuovi limiti saranno utilizzati 6 radar mobili, in grado di rilevare andatura e tipo di veicolo, oltre a conteggiare il numero di veicoli in transito : «I radar   - sottolinea Grigoletto - verranno dislocati in diversi punti della "zona trenta" per calcolare il traffico veicolare da un lato e il rispetto dei limiti dall'altro». Non avranno, per il momento, la funzione di sanzionare eventuali infrazioni che verrà introdotta in un secondo tempo dopo le valutazioni del caso, assicura Cà Sugana. Il nuovo limite dei trenta all'ora entrerà in vigore entro pochi giorni, in concomitanza con l'inizio delle scuole,non appena sarà istallata la segnaletica stradale. 

 

Oltre all'introduzione del nuovo limite di velocità per le auto, la giunta ha deciso di realizzare il primo stralcio della pista ciclabile del Bici Plan, già approvato nella precedente amministrazione. Attraverso la segnaletica verticale e orizzontale verranno realizzate delle piste ciclabili nei tratti mancanti e un'isola spartitraffico all'incrocio tra viale Burchiellati e via Manzoni. Inoltre saranno implementati i sensi di marcia in modo da permettere ai ciclisti di correre in sicurezza ad esempio in via e Piazza San Vito. A Borgo Cavour la pista ciclabile bidirezionale verrà realizzata, ex novo, attraverso apposita segnaletica orizzontale. Stesso caso anche per Riviera Garibaldi dove le bici potranno transitare nel corso che andrà dal ponte fino a Piazza Garibaldi. La segnaletica verrà adeguata in Corso del Popolo, via XX Settembre, via e piazza Indipendenza, via S. Leoanrdo e via Riccati. Il costo degli interventi è di 3.500 euro.

RIVIERA GARIBALDI

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×