24/05/2019parz nuvoloso

25/05/2019possibili piovaschi

26/05/2019variabile

24 maggio 2019

Volley

Champions / Un mercoledì da Pantere

Per passare ai quarti di finale della rassegna continentale l'Imoco Volley deve assolutamente vincere con qualsiasi risultato

Volley

FIRENZE - L’Imoco Volley è a Firenze dove stasera al Mandela Forum le Pantere si giocano il futuro in Champions League nel match con la Savino del Bene Scandicci, penultima giornata del girone D.

Per passare ai quarti di finale le Pantere devono assolutamente vincere con qualsiasi risultato le due gare rimanenti del girone, quella di domani con Scandicci e la chiusura al Palaverde con Lodz, così facendo avrebbero la certezza del primo posto in classifica e il passaggio del turno.

Le altre combinazioni di risultati lasciano poco spazio alla possibilità di entrare tra le tre migliori seconde, quindi obbligo di vittoria per la squadra di coach Santarelli, al completo per la gara di domani in cui saranno sostenute a Firenze da una rappresentanza del tifo gialloblù.

LA CLASSIFICA DEL GIRONE D

Dopo 4 giornate la classifica vede al comando Scandicci con 10 punti (3 vittorie), Imoco segue con 7 punti (3 vittorie), Schwerin 4 punti (1 vittoria), Lodz 3 punti (1 vittoria). Passa il turno la prima del girone e le migliori tre seconde dei cinque gironi. Il primo criterio per stabilire la classifica è il numero di vittorie, in caso di parità di vittorie i punti, poi il quoziente set, il quoziente punti e l’ultimo il confronto diretto.

Nel prossimo turno martedì 26 (ore 20.30 Palaverde) Imoco-Lodz e alle 19.00 Schwerin-Scandicci.

PRECEDENTI

Imoco e Savino si sono già affrontate tre volte in questa stagione con due vittorie di Conegliano (3-2 nell’andata di Champions al Palaverde, 3-0 in semifinale di Coppa Italia a Verona e 3-1 per Scandicci nell’andata di Regular Season in Toscana). In totale nei confronti diretti 10 vittorie di Conegliano e 4 sconfitte.

Coach Daniele Santarelli: “Abbiamo preparato bene questa partita, per noi cruciale in prospettiva qualificazione. La settimana scorsa finalmente senza partite infrasettimanali abbiamo potuto lavorare bene, sia sul piano tecnico che fisico. Ora il livello della squadra è alto, siamo riusciti a mettere la squadra in temperatura e abbiamo tutte le giocatrici rodate a puntino per questo appuntamento per noi fondamentale.

Nelle ultime partite abbiamo fatto buoni risultati, ma con Scandicci ci vorrà un ulteriore salto di livello nell’intensità di gioco, servirà la nostra miglior prestazione. Per loro non è così decisiva come per noi, ma ci aspettiamo uugualmente n’avversaria molto tosta e dovremo alzare l’asticella.

Recentemente abbiamo vinto 3-0 con loro in Coppa Italia, ma non conta, anche lì è stata una partita molto dura e sappiamo che domani sarà un match diverso dove per vincere dovremo solo dare il massimo, senza frenesia, ma con pazienza e tanta concentrazione consapevoli dei nostri mezzi, giocando di squadra. La formazione titolare? Stanno tutte bene, deciderò dopo gli ultimi allenamenti.”

 

Altri Eventi nella categoria Volley

Volley

A Berlino, nella Superfinal di Champions League, le Pantere perdono 1-3 nel derby tutto italiano contro Novara

Imoco, sfuma il sogno europeo

BERLINO - Continua la maledizione Champions, le Pantere poco fa a Berlino hanno perduto la finale contro Novara. 

Volley

Sabato alle 16 a Berlino finale di Champions contro Novara che vuole la rivincita dopo il ko nella finale scudetto vinta da Conegliano

Pantere, ci siamo. Domani in palio c'è l'Europa

BERLINO (GERMANIA) - Dopo un lungo viaggio Conegliano-Berlino ieri che ha costretto l’Imoco Volley (causa ritardi dei voli aerei) a saltare il primo allenamento alla Max Schmeling Halle, oggi le Pantere hanno “assaggiato” il campo di gara che domani alle ore 16.00 sarà teatro della “SuperFinal” per...

Volley

Inizia il conto alla rovescia per l’evento al femminile organizzato da Trevisatletica e Corritreviso in partnership con la LILT

Domenica scatta la Treviso in Rosa

TREVISO - Quattro generazioni accomunate dalla voglia di esserci. Treviso in rosa è anche l’entusiasmo di Giuseppina (classe 1943), Stefania (1962), Chiara (1994) e Benedetta (2018). Rispettivamente bisnonna, nonna, mamma e figlia.

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×