19/11/2017foschia

20/11/2017sereno con veli

21/11/2017quasi sereno

19 novembre 2017

Oderzo Motta

Cessalto, attesa per i funerali di Diego

Dopo Pasquetta dovrebbe giungere il nulla osta per celebrare l'ultimo saluto al 16enne vittima di un tragico incidente stradale

commenti |

Diego Zago

CESSALTO – Si attende a Cessalto il nullaosta per celebrare i funerali di Diego Zago, il 16enne di Cessalto falciato  giovedì sera in via Donegal a Cessalto.
 

Sabato pomeriggio alla famiglia visita del vescovo Corrado Pizziolo, che ha voluto incontrare anche la famiglia di Elia Iseppi, il 20enne alla guida della Fiat Punto che si è scontrato con lo scooter del 16enne.
 

Quest’ultimo stava tornando a casa dopo la messa del giovedì santo. Aveva partecipato come chierichetto e stava tornando in famiglia.

Il paese è ancora sotto shock per quanto accaduto: Elia è la trentasettesima vittima della strada under 20 dal 1980 a oggi a Cessalto.
 

Soltanto un mese fa, per un incidente stradale, era deceduto il 52enne camionista Florindo Carrer, che abitava in via Donegal proprio come la famiglia di Diego. 
 

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

immagine della news

17/05/2017

Motta e Cessalto ricordano Diego

Manifestazione sportiva in piscina a Motta per ricordare il 16enne cessaltino recentemente deceduto in un incidente stradale

immagine della news

20/04/2017

In 500 per l'addio a Diego Zago

Struggente cerimonia giovedì pomeriggio a Cessalto per l'ultimo saluto al sedicenne vittima di un incidente stradale a poche centinaia di metri da casa

immagine della news

19/04/2017

Giovedì il funerale di Diego

In parrocchiale a Cessalto l'ultimo saluto al 16enne vittima di un incidente stradale. Municipio chiuso per la celebrazione

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.925

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×