22/09/2017quasi sereno

23/09/2017parz nuvoloso

24/09/2017rovesci e schiarite

22 settembre 2017

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Centralina, la giunta fa dietro-front. Sospesa la raccolta firme

Il gruppo "Per i nostri bambini" ringrazia l'amministrazione per la colalborazione

commenti |

FOLLINA - "Il gruppo “Per i nostri bambini” desidera ringraziare il Sindaco e l’Amministrazione per aver deciso di non voler proseguire con il progetto di realizzazione di un Cogeneratore a biomassa a Follina presso l’ex collegio San Giuseppe". Ha deciso di sospendere la raccolta firme, il gruppo nato in vallata per portare avanti un'attività di sensibilizzazione sul tema dei pesticidi e dell'inquinamento.

 

"Apprezziamo l’interesse e l’apertura dell’amministrazione per la salvaguardia della salute dei cittadini  - dichiara il gruppo - e garantiamo che il nostro impegno continuerà, con profondo senso civico, per tutelare salute e ambiente e per migliorare la qualità della vita di tutta la comunità. A tal fine manterremo sempre aperta anche la collaborazione con altri gruppi, presenti sul territorio, che condividono le stesse intenzioni. Ci auguriamo, di cuore, che l’Amministrazione voglia accogliere il nostro invito alla serata informativa “Cogeneratore a biomassa, quale futuro per Follina?” di giovedì 24 novembre alle ore 20:30 presso i nuovi spazi espositivi, ex collegio San Giuseppe".

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

immagine della news

21/12/2014

Inceneritori? No grazie

Votata in consiglio a Mogliano una mozione ad hoc. Bortolato: «Lo spirito di unione ci ha permesso di bloccare l’inceneritore a Bonisiolo»

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.920

Anno XXXVI n° 16 / 14 settembre 2017

NO. AL CANSIGLIO PRIVATO

Ecologisti in sciopero della fame contro le delibere regionali. La vendita dell’ex hotel San Marco, a loro giudizio, potrebbe de-statalizzare l’altopiano e la foresta. Un pericolo, per il territorio. E per la gente

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×