25/09/2018sereno

26/09/2018sereno con veli

27/09/2018sereno con veli

25 settembre 2018

Castelfranco

Cento studenti impegnati nel Social Day

Percorso di cittadinanza attiva per favorire solidarietà e volontariato

commenti |

barsanti

CASTELFRANCO - Il 14 aprile più di un centinaio di studenti della Scuola Secondaria di I° di San Floriano e circa duecento studenti dell’Istituto Giorgione, dell’Ist. Ninthingale, dell’Ist. Barsanti (in foto) e dell’Ist. Maffioli di Castelfranco Veneto saranno al lavoro per sostenere tre progetti di solidarietà nazionale ed internazionale scelti da loro stessi, grazie al progetto “Social Day: nuovi cittadini dal locale al globale”.  Il “Social Day” è un percorso di cittadinanza attiva e di partecipazione rivolto alle giovani generazioni (bambini/e e ragazzi/e della fascia 6 -19 anni), al fine di favorire la diffusione di una cultura di solidarietà e di volontariato.

 

Si tratta di un progetto che prende spunto da un’iniziativa simile nata nel Nord Europa negli anni ’70 e che si è diffuso in Italia fino a coinvolgere nella scorsa edizione più di 9.000 studenti. L’annualità 2018 è finanziata dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo ed è coordinata nel territorio di Castelfranco Veneto dalla Cooperativa Kirikù e dall’associazione NATs per Onlus.  La Cooperativa Kirikù è un’impresa sociale che da 10 anni realizza progetti educativi rivolti in particolar modo alle famiglie e ai minori, per il benessere del singolo e della comunità. Opera in rete con i cittadini, le amministrazioni locali e le scuole, dando vita ad una pluralità di servizi: azioni di cura e tutela delle famiglie in difficoltà, accompagnamenti lavorativi, animazione ed educazione territoriale, progetti con le scuole.

 

NATs per...Onlus è un'associazione con sede a Treviso che da più di 15 anni sostiene progetti locali di cooperazione internazionale in America Latina, in particolare con i movimenti NATs (gruppi di bambini e adolescenti lavoratori), promuovendo il rispetto dei diritti e i valori del protagonismo giovanile e della partecipazione.  Nel territorio realizza attività di educazione alla mondialità coinvolgendo istituti scolastici e gruppi informali. La sinergia tra queste due realtà ha permesso il coinvolgimento di comuni, scuole, biblioteche e associazioni di quasi tutta la provincia di Treviso. Gli studenti, nel corso dell’anno scolastico, hanno seguito gli incontri di formazione tenuti dalla Coop. Kirikù e da NATs per… con lo scopo di prepararsi adeguatamente alla giornata, informandosi e riflettendo su tematiche legate ai diritti e alla cittadinanza attiva.

 

Gli incontri hanno promosso nei giovani cittadini una maggiore consapevolezza sull’importanza del proprio impegno civile e il desiderio partecipare in modo attivo nel proprio contesto di vita, progettando azioni concrete di cittadinanza. È stato attivato anche un piccolo gruppo di giovani che hanno partecipato all’organizzazione della giornata, seguiti da NATs per… con Volontarinsieme - CSV Treviso.  Gli studenti della Scuola Secondaria di primo grado hanno organizzato una mostra-mercato di sementi antiche offerte in scatoline realizzate dagli alunni con la tecnica dell’origami e piccola oggettistica creata con sassi dipinti. La vendita si svolgerà nel cortile della scuola di San Floriano dalle 9.00 a 12.30 circa, accompagnata da un piccolo concerto con i suoni della natura creati attraverso strumenti ispirati dal parco. 

 

La realizzazione dell’attività è stata possibile anche grazie all’impegno del personale docente e al coinvolgimento di alcune realtà del territorio, oltre che al contributo dell’Amministrazione comunale che per garantire la buona riuscita dell'evento, date le finalità, ha sostenuto l’iniziativa sia con un contributo economico sia con supporto tecnico. Per l’occasione si è attivata l’assessore Sandra Piva la quale si è impegnata in modo tangibile per sostenere lo svolgimento delle attività. Gli studenti delle scuole superiori invece si sono attivati per contattare possibili “datori di lavoro”, esercizi disposti a offrire loro un lavoro, in cambio di un’offerta. 

 

I fondi raccolti saranno interamente devoluti al sostegno di tre progetti di cooperazione internazionale solidarietà nazionale, scelti dai ragazzi all’interno del sotto-coordinamento di Treviso, Padova, Lombardia e Toscana: il progetto di Libera- Cooperativa “Di tutti i colori” di Occhiobello- Rovigo che dona nuova vita ai terreni confiscati alla mafia destinandoli all’accompagnamento e all’inserimento sociale di richiedenti asilo (progetto comune a tutta la rete nazionale sostenuto con il 10% dei fondi raccolti); il progetto “ vivere a Malika, nonostante la precarietà economica e la presenza della discarica” per il miglioramento delle condizioni di vita delle famiglie, dei giovani e delle donne di Malika-Senegal (riceverà il 45% dei fondi raccolti) e il progetto per il finanziamento di borse di studio che offrono la possibilità di accedere alla scolarizzazione ai giovani di strada del progetto “Mojoca – movimento di giovani di strada” a Città del Guatemala -Guatemala (riceverà il 45% dei fondi raccolti).

 

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

28/04/2016

Social day, ecco i risultati

Resi noti i dati delle attività di beneficenza. Raccolti 3.654 euro che andranno a sostenere tre progetti

immagine della news

12/04/2016

Sabato a Mogliano il Social Day

Lo scopo della giornata è quello di raccogliere dei fondi a favore di progetti di sostegno a gruppi organizzati di bambini lavoratori

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.942

Anno XXXVII n° 16 / 13 settembre 2018

NATI E ABBANDONATI

Abbandonare gli animali, in Italia, è un reato. Eppure qualcuno ogni giorno lo fa. La storia di Mister Frog e di chi si prende cura di lui e altri mille cani e gatti rimasti senza famiglia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×