22/09/2017quasi sereno

23/09/2017parz nuvoloso

24/09/2017rovesci e schiarite

22 settembre 2017

Oderzo Motta

Il "caso" dei lavori al municipio di Motta finisce in Regione

L'intervento al palazzo municipale dura da un anno e mezzo: il consigliere Pd Andrea Zanoni chiede una verifica alla Giunta regionale

commenti |

il municipio di Motta

MOTTA DI LIVENZA - “Da quattro anni i lavori antisismici alla facciata del Municipio di Motta di Livenza rappresentano un vero e proprio caso, tra stop forzati e interventi integrativi. Adesso siamo arrivati finalmente alla conclusione, ma i punti da chiarire rimangono molti”.

A dirlo è il consigliere del Partito Democratico Andrea Zanoni, che ha presentato un’interrogazione a risposta scritta, ricostruendo l’iter della vicenda, a partire dalla partecipazione nel luglio 2013 al bando regionale, che ha consentito all’amministrazione mottense di ottenere un contributo da 160mila euro.

“I problemi sono cominciati subito dopo l’inizio dei lavori, il 18 gennaio 2016, sospesi per ‘imprevedibili’ e ‘impreviste’ criticità strutturali, rendendo così necessaria un’ulteriore verifica e una nuova progettazione esecutiva per gli interventi integrativi, affidati a una società di Padova. Di conseguenza i tempi sono slittati e anche i costi sono schizzati verso l’alto in maniera considerevole”.

“Per accedere al finanziamento regionale il Comune ha dichiarato una serie di dati tecnici sul palazzo municipale che a lavori iniziati si sono rivelati diversi – continua Zanoni – ma quando si tratta di finanziamenti pubblici è bene essere trasparenti.

Per cui chiedo alla Giunta lo stato dell’iter istruttorio relativo al contributo, se la variante per fatti ‘imprevedibili’ sia coerente con la normativa vigente e, soprattutto, una verifica puntuale sulla corretta esecuzione dei lavori”.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.920

Anno XXXVI n° 16 / 14 settembre 2017

NO. AL CANSIGLIO PRIVATO

Ecologisti in sciopero della fame contro le delibere regionali. La vendita dell’ex hotel San Marco, a loro giudizio, potrebbe de-statalizzare l’altopiano e la foresta. Un pericolo, per il territorio. E per la gente

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×