18 luglio 2019

Vittorio Veneto

Caro Ministro ti scrivo

Il patibolo per il 1° FOD è già pronto

Carlo De Bastiani | commenti | (12) |

VITTORIO VENETO - Mancano poco meno di 10 giorni alla cerimonia di addio del 1° FOD e in Piazza del Popolo già troneggia il palco dal quale il Comandante, Gen. C.A. Stanu, farà l’ultimo saluto a Vittorio Veneto.

Sul palco siederanno le maggiori autorità civili locali, dal Sindaco Da Re al Presidente della Regione Luca Zaia, oggetto nei giorni scorsi di attacchi da parte di diverse forze politiche per non aver combattuto adeguatamente per evitare la dipartita di quello che fu il V Corpo d’Armata guidato dal Ten. Gen. R. Cadorna e che da ormai 60 anni fa parte integrante del tessuto sociale e urbanistico di Vittorio Veneto, tanto da averne ricevuto la cittadinanza onoraria.

Ma la presenza forse più attesa è quella del Ministro della Difesa Mario Mauro.

Che linea terrà sabato 28 alla cerimonia? Risponderà alle domande sollevate in questi mesi a più riprese in ordine allo smembramento e trasferimento del 1° FOD? Giustificherà dinnanzi a cittadini e contribuenti i motivi di una scelta che si palesa come certamente antistorica e lesiva del ruolo di una Città che diede il nome alla battaglia finale della Grande Guerra?

Ma ancor di più, come si porrà di fronte alle critiche sui costi spropositati ed inutili dell’operazione? Chiarirà, se possibile, una volta per tutte, che si tratta davvero di spending review e non di una scelta assurda, priva di alcuna motivazione tattica o strategica, ennesimo capriccio del potente di turno? O sceglierà di far finta di nulla, trincerandosi dietro al fatto che non è una decisione assunta da lui, ma dal suo predecessore?

Vittorio Veneto, con negli occhi ancora le immagini della fatiscente caserma fiorentina nella quale sarà trasferito il Comando, attende dal Ministro le risposte, mentre si appresta a dare il triste addio a centinaia di suoi concittadini.

 



foto dell'autore

Carlo De Bastiani

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Son proprio curioso di vederli, quei due papaveri di politici leghisti, sul palco al funerale del Comando.
Da Re e Zaia i son fatti soffiare tutto da sotto le mani senza colpo ferire.
Altro che "prima i veneti", "padroni a casa nostra" e altre cazzate simili.
Si vergognino.
Farebbero più bella figura standosene a casa.
Vittoriesi, svegliatevi! Alla cerimonia portatevi dietro un bel po' di scarti di verdura da lanciare a questi due: se la meritano tutta.

segnala commento inopportuno

I vittoriesi saluteranno con educazione e dignità, senza lanci di verdure, i militari che lasciano la città. Se Vittorio Veneto è in declino la colpa non è dei militari ma dei vittoriesi stessi che evidentemente non sanno selezionare la loro classe dirigente. Forse non hanno nulla di meglio da proprorre?

segnala commento inopportuno

Bastanzetti, leggi meglio!
Nessuno ce l'ha coi militari, anzi!!!
I pomodori bisogna tirarli ai politici legisti!
Quanto alla dignità ... c'è più dignità nella protesta, anche scomposta, che nel subire proni lo spoglio della nostra città perpetrato dai politici che sono al potere.

segnala commento inopportuno

Ma Egr. Rossi, santapace, proprio a me vieni a parlare della necessità della protesta? che sono anni che protesto contro i danni che stan facendo alla nostra città i politici d'ogni ordine colore e grado?
Ma quella di sabato è una cerimonia di saluto al 1° FOD. Se ci mettiamo a tirar pomodori penseranno che son diretti ai militari e questi, ripeto, non c'entrano niente col declino della città.
Certo, magari qualche educata fischiatina quando parlano i politici... però io penso che sarò occupato a sistemare l' Amato Tricolore in cima al Mte Altare.

segnala commento inopportuno

Se inserite su Google Maps (immagini 2013) alle coordinate 43.766352,11.318686 potrete vedere la Caserma Predieri di Firenze, e zommando potrete vedere anche l'edificio fatiscente che compare nella fotografia dell'articolo iniziale su questo argomento.
Vedrete che la fatiscenza è circoscritta ad un solo padiglione che sarà 1/15 circa della consistenza della caserma il resto della quale è in condizioni dignitose.
Quindi chi ha detto di una situazione disastrosa ha detto cose false atte solo a ingannare i lettori.
Complimenti!

segnala commento inopportuno

L'hai visto il commento di una che alla Predieri ci lavora a quelle foto?

"per vostra informazione sono stati fatti progetti da milioni di euro per sistemare tutto questo... per i signorini del 1°fod... cos'è ve ne siete accorti solo adesso che eravamo in queste condizioni????"

Se poi uno guarda bene le immagini di Google Maps, si accorge che, oltre alla palazzina col tetto crollato, chissà perché, due sole palazzine (quelle un tempo occupate dalla forza europea di intervento rapido) hanno gli intonaci a posto e i tetti belli in ordine, le altre sono palesemente in cattive condizioni (si vede dai colori diversi di tetti e muri).

E la macchiona nera in parte: lo sai, lola, cos'è?

segnala commento inopportuno

Fatto sta che chiudono a Vittorio Veneto per aprire a Firenze e, ricordiamoci, anche un altro Comando a Padova (Comando interregionale delle forze di difesa del Nord) vedetevi l'articolo sempre su Oggi Treviso del 9 agosto u.s.. Si chiude 1 per aprire 2 dov'è il risparmio? ... e poi tolgono un bel indotto a Vittorio per regalarlo a Firenze e Padova che mi sembra non abbiano proprio bisogno - Mah il Ministro Mauro ci deve dare proprio un bel po' di spiegazioni!

segnala commento inopportuno

Listiamo a lutto la Città in segno di protesta contro i politici che non si sono mossi in questi mesi e andiamo tutti in piazza in segno di rispetto per il comando!

segnala commento inopportuno

Se escludiamo le proteste più o meno garbate e civili per i legittimi fini politici di chi ha il mal di pancia per causa leghista, nessuno si chiede a quanti vittoriesi veamente interesserà veramente e si si dispiaceranno che il 1° Fod sgombra?
2-3-4 mila? bah pochi, siamo 28 mila e oltre. Hasta siempre

segnala commento inopportuno

non sono riusciti a trattenere il 1^ FOD, e adesso approfittano tuttavia della vicenda penosa per farsi vedere sul palco a stringere mani e farsi pubblicità..... per me son ridicoli.....sarebbe stato meglio far passare inosservata la cosa

segnala commento inopportuno

Ma che senso ha spendere i soldi dei cittadini per fare questa cerimonia / pagliacciata?

Soldi buttati via per una cosa che non ha nessun senso.

segnala commento inopportuno

A me pare quantomeno un gesto di buona educazione assolutamente dovuto, visto che il Comando era in città da 60 anni. Col prestigio che ne è derivato a Vittorio Veneto o, se venalmente preferisce, per le ricadute economiche. Prestigio e ricadute di cui certi "politici da passerella" si son ricordati solo negli ultimi mesi...

segnala commento inopportuno

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

29/06/2015

Lavoro e combattimento

L’Arma del Genio celebra la sua festa con l’esercitazione Smart Sapper

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×