26/02/2017velature sparse

27/02/2017quasi sereno

28/02/2017temporale e schiarite

26 febbraio 2017

Il Quindicinale n.907

Anno XXXVI n° 3 / 16 febbraio 2017

copertina del giornale in edicola

In questo numero

 

Zarlatàn (de Zèneda) e (quasi) poeta. Carlo se la ride sotto i versi. Nonostante la...censura

 

Ha iniziato a scrivere versi per “salvarsi”. Ma anche perché, sin da bambino, provava una simpatia particolare per la poesia, che riusciva a imparare a memoria senza fatica. Col tempo, Carlo Piasentin ha fatto di un impulso giocoso una passione fondamentale. Eppure, in casa, ha sempre avuto un giudice severissimo: la moglie Cosetta. Che - ma questa è pura chiacchiera da salotto - lo ha sposato...per allegria

Buone notizie dal mondo, per la Marca Trevigiana: se è ufficiale la candidatura del paesaggio del Conegliano Valdobbiadene all'Unesco, è ancora più bella la storia di Barbara, prima atleta italiana a vincere una gara massacrante di nuoto in Argentina, impresa resa possibile dalla solidarietà "economica" di amici e sostenitori.

Nel frattempo a Vittorio Veneto fioccano le polemiche sulla ventilata possibilità che il Cesana Malanotti si "pappi" le Farmacie comunali (con i loro utili) e sulla poco attiva ricerca di fondi europei da parte del Comune. Mentre Giovanni Braido, presidente del Quartiere del Centro, le canta a tutti i passati sindaci (e anche all'attuale).

Neanche Conegliano se la passa troppo bene: tra una tassa sull'ombra che l'ha messa sotto i riflettori internazionali e le attività commerciali che aspettano ancora il rilancio promesso da Cardillo, almeno sono partiti i lavori per mettere in sicurezza una parte delle mura del castello.

Chiudiamo in bellezza però con una rivisitazione culinaria e contemporanea di un piatto tipico vittoriese, ritornato molto in auge negli ultimi anni: la renga, secondo Omar Lapecia Bis.
 

DALLA MARCA

  • L’Unesco va in collina  -  L’Italia candida il paesaggio del Conegliano Valdobbiadene: il voto unanime della commissione
  • La vittoria di Barbara. E dell'amicizia  - L'atleta è la prima italiana a vincere la gara in Argentina. Dove è andata grazie alla colletta di amici e sostenitori

 

VITTORIO VENETO E VITTORIESE

  • “I sindaci? Sono senza attributi!”  -  Giovanni Braido, presidente del consiglio di quartiere del Centro, le canta a tutti. In particolare al “pifferaio magico”
  • Le farmacie comunali al Cesana? - L’idea è della società Ernst&Young. Dubbi dalle opposizioni. Il commento cauto di Biz
  • Hollywood in un garage  -  Lino Turchetto colleziona pellicole di 16 millimetri. Nelle valigette siglate del suo catalogo vivono 350 film storici. E tanti eroi di celluloide

 

CONEGLIANO E CONEGLIANESE

  • La tassa sull’ombra  -  I giornali internazionali scrivono di noi. O meglio di quella tassa sull’ombra proiettata dalle insegne dei negozi che non trova riscontri. Anche se Zambon dice che è un balzello statale
  • Corte delle Rose o “Corte Cardillo”?  -  Il manager che doveva far decollare il centro è servito a qualcosa? 
  • Salviamo le mura del Castello  - Ruspe al lavoro per preservare la Storia dall’acqua e difendersi dalle frane 

 

QUARTIER DEL PIAVE

  • Un ponte di disagi - Il restauro del ponte sul Soligo mette in crisi commercianti e cittadini. I primi però verranno probabilmente “risarciti”
  • Ciottoli, non rattoppi!  - Riqualificazione del centro storico di Fratta, la speranza è farlo rivivere
  • Fuggi fuggi del personale?   -   Il sindaco di Farra: "Non c'entra nulla con la vicenda Pip"

 

FOCUS & INSERTI

  • FOCUS: CORDIGNANO
  • FOCUS: LA RENGA
  • INSERTO CULTURA

 

 

Iscriviti per ricevere le anticipazioni de "Il Quindicinale"

* Campo obbligatorio

 

 

 

 

 

 



Abbonamenti

Se vuoi abbonarti a "Il Quindicinale" compila il form che ti proponiamo. Riceverai subito un gradito regalo!

ABBONATI!

Oppure scarica l'applicazione dall'App Store!

Numeri precedenti

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.908

Anno XXXVI n° 4 / 2 marzo 2017

Imprenditrice (di successo), mamma (di sei figli), figlia di un deportato in campo di concentramento. Mariacristina Gribaudi, amministratore delegato dell’azienda Keyline di Conegliano, ne ha di cose da raccontare. Oltre che da fare. Ancora. E ancora.

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.907

Anno XXXVI n° 3 / 16 febbraio 2017

Zarlatàn (de Zèneda) e (quasi) poeta. Carlo se la ride sotto i versi. Nonostante la...censura. Ha iniziato a scrivere versi per “salvarsi”. Ma anche perché, sin da bambino, provava una simpatia particolare per la poesia, che riusciva a imparare a memoria senza fatica. Col tempo, Carlo Piasentin ha fatto di un impulso giocoso una passione fondamentale. Eppure, in casa, ha sempre avuto un giudice severissimo: la moglie Cosetta. Che - ma questa è pura chiacchiera da salotto - lo ha sposato...per allegria

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.906

Anno XXXVI n° 2 / 2 febbraio 2017

Arrivati in provincia negli anni del boom economico, gli immigrati stanno rifacendo le valigie. La crisi ha colpito anche loro. Alcuni torneranno a casa, altri si avviano a cercare migliori condizioni occupazionali altrove


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Otto casi di meningite nella provincia di Treviso. Sei preoccupato?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.908

Anno XXXVI n° 4 / 2 marzo 2017

LA CHIAVE DEL SUCCESSO

Imprenditrice (di successo), mamma (di sei figli), figlia di un deportato in campo di concentramento. Mariacristina Gribaudi, amministratore delegato dell’azienda Keyline di Conegliano, ne ha di cose da raccontare. Oltre che da fare. Ancora. E ancora.

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×