11/12/2018sereno

12/12/2018sereno

13/12/2018pioggia e neve debole

11 dicembre 2018

Castelfranco

Canova Experience, rivoluzione multimediale in Gypsotheca a Possagno

Trasforma la visita museale in una esperienza di edutainment immersivo e interattivo

commenti |

POSSAGNO - Inaugurato il progetto Canova Experience, con il quale la Gypsotheca e Museo Antonio Canova diventano digital. La rivoluzione multimediale che da oggi investe il Museo di Possagno si chiama Canova Experience. Ne hanno rivelato contenuti e innovazioni i protagonisti: Marco Zanesco, Ceo di Asolana Group, Franca Coin, Presidente della Fondazione Canova, Mario Guderzo, Direttore della Gypsotheca e Museo Antonio Canova, Valerio Favaro, Sindaco di Possagno.

 

Nasce dalla passione di Marco Zanesco, Ceo di Asolana Group, per questo luogo e per il grande scultore. È un’innovativa piattaforma di comunicazione integrata e tecnologica che contribuisce alla conservazione e valorizzazione del patrimonio custodito, cambia drasticamente la modalità di fruizione e trasforma la visita museale in una esperienza di edutainment immersivo e interattivo.  I virtual tour abbattono le barriere architettoniche e aprono il museo anche a persone diversamente abili, il sistema integrato di tecnologia valorizza l’esperienza di visita rendendola innovativa e interattiva. Un impulso decisivo allaconservazione dell’immenso patrimonio è dato dalla digitalizzazione dell’archivio storico documentale, dalla mappatura e rilevatura delle matematiche architettoniche e dalla scansione tridimensionale delle statue. Canova Experience è stato realizzato con il parziale contributo dei fondi Regione Veneto Por-fers 2014-2020 e con il coinvolgimento di un team di professionisti e partner di Asolana Group. Asolana Group oggi consegna alla Gypsotheca e Museo Antonio Canova, la nuova piattaforma di comunicazione integrata Canova Experience, che porta il museo in una futuristica dimensione digitale.  

 

“Per me è una grande soddisfazione personale ed imprenditoriale aver contribuito con Canova Experience, alla conservazione e alla diffusione dell’immenso patrimonio conservato alla Gypsotheca e Museo Antonio Canova” ha affermato Marco Zanesco, Ceo di Asolana Group. “Io e la mia impresa facciamo parte dello stesso territorio del grande artista, è stato un processo naturale e spontaneo rispondere alle esigenze d’innovazione del Museo più importante del territorio”. 

 

Come nasce il progetto

Canova Experience Alla base del progetto c’è un incontro. L’incontro è tra le esigenze di conservazione e valorizzazione del patrimonio di un Museo piccolo ma importantissimo, riconosciuto a livello internazionale per la straordinaria e unica collezione di opere del grande scultore neoclassico, e la visione appassionata e strategica di un imprenditore figlio dello stesso territorio. In un’epoca in cui la multimedialità è parte integrante della vita, il Museo che non era ancora provvisto di mezzi e strumenti tecnologici, offriva una visita di tipo tradizionale. Marco Zanesco, Ceo di Asolana Group, che da sempre conosce e ama questo luogo (l’azienda di famiglia stampava i cataloghi per la Gypsotheca e Marco da ragazzo seguiva i servizi fotografici in Gypsotheca con i fotografi) è sceso a fianco del Museo impegnandosi a colmare questo gap. Alla fine del 2016 Asolana Group si è posta come interlocutore privilegiato e ha elaborato, di concerto con la Gypsotheca, un ecosistema di prodotti multimediali di grande valore conservativo, didattico e sociale. Nasce così Canova Experience.

 

In che cosa consiste?

Canova Experience, è una piattaforma di comunicazione integrata multimediale e interattiva ad alto contenuto tecnologico. Una vera innovazione, che combina totem touch screen per gli approfondimenti dei contenuti, Qr Code per conoscere storia e segreti delle opere, virtual tour per amplificare la visita e superare barriere architettoniche e geografiche, mappatura e scansione 3D della Gypsotheca e delle opere, digitalizzazione dell’immenso archivio storico documentale dell’artista, aula didattica multimediale con tavoli touch screen, schermi interattivi e postazioni oculus per immergersi nell’emozione. Un sito web dedicatowww.canovaexperience.com e una App scaricabile permettono l’accesso alla visita e ai contenuti del sito di Possagno anche da remoto.

 

Cosa si è fatto

Tour virtuali e Mappatura delle opere e Gyspotheca e Casa Canova. Per la realizzazione dei Virtual Tour, gli spazi e le opere sono stati “mappati” attraverso un particolare laser scanner tridimensionale che mentre mappa scatta foto a 360 gradi, elimina la distorsione delle immagini e permette la visione degli ambienti sia in pianta che in formato tridimensionale garantendo un risultato finale estremamente fedele alla realtà. Attraverso il processo di scansione sono state rilevate le “misure” delle opere, sono stati rilevati i punti architettonici e tradotti in un file che contiene la cosiddetta nuvola di punti e le misure matematiche e architettoniche di ambiente e opere, che trovano applicazione nel lavoro di progettazione della tecnica di restauro e nella conservazione dei gessi canoviani. Il tetto dell’ala ottocentesca della Gypsotheca a giorni sarà oggetto di un restauro conservativo che durerà alcuni mesi. In condizioni normali, la visita all’area interessata dal restauro sarebbe stata limitata, magrazie a Canova Experience, il museo resterà aperto e i visitatori attraverso i tour virtuali potranno visitare anche la zona in restauro. Il file con le matematiche rilevate è quindi un importantissimo strumento ingegneristico che è già stato utilizzato nel lavoro di progettazione del restauro della Gypsotheca. Nel 1917 la Gypsotheca è stata bombardata e squarciata e molte opere sono state distrutte o danneggiate. La visione della Gypsotheca con il bombardamento e i danni causati è una delle esperienze offerte dai virtual tour di Canova Experience.

 

Come cambia la visita

Se fino a ieri la visita alla Gypsotheca di Possagno era di tipo tradizionale da oggi la fruizione è immersiva, multimediale e accessibile a tutti. Con Canova Experience la visita al Museo di Possagno evolve in modalità tecnologica, virtual e digitalintegrando obiettivi di conservazione ed esposizione delle opere e dell’archivio storico e coinvolgendo i visitatori in affascinanti percorsi alla scoperta dell’arte perfetta di Antonio Canova.  Sono state superate le barriere architettoniche che hanno da sempre limitato alle persone con disabilità motoria l’accesso alla Gypsotheca e in particolare alla Casa di Antonio Canova, rendendo ammirabili da tutti i capolavori custoditi a Possagno. Oltre l’approccio ludico e d’intrattenimento che rende attuale la visita, le esperienze di realtà virtuale immersiva e di approccio multimediale rimangono più impresse nella mente, diventando uno strumento didattico. La piattaforma Canova Experience, basata sulla gestione coordinata e organizzata dei dati che la compongono, è aggiornabile e modificabile in ogni momento e senza sforzo economico aggiuntivo.

 

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×