21/06/2018possibile temporale

22/06/2018possibili piovaschi

23/06/2018quasi sereno

21 giugno 2018

Conegliano

Cancellato il corso di laurea in infermieristica a Conegliano

Bernini (Cgil): "Decisione incredibile"

commenti |

Cancellato il corso di laurea in infermieristica a Conegliano

CONEGLIANO - Non reagisce bene la FP CGIL di Treviso alla scelta di eliminare la didattica del corso infermieristico e per assistenti sanitari a Conegliano. “Decisione - secondo il segretario generale della categoria, Ivan Bernini - a dir poco incredibile, così si allarga ulteriormente la distanza tra i responsabili della programmazione e coloro che, tutti i giorni in prima linea, debbono fare i conti con una realtà sempre più complessa e difficile, a volte insostenibile.

 

“Da anni a questa parte - precisa il segretario generale - sindacato e addetti ai lavori segnalano costantemente le difficoltà che ricadono su lavoratori e aziende sanitarie, a partire dalla necessità di procedere a nuove assunzioni di personale, senza il quale non si può garantire il funzionamento del sistema sanitario e la dignità di chi lavora.

 

E di pari passo è stata incessante anche la richiesta di aumentare i posti formativi per tutte le professioni sanitarie, pena la mancata copertura di quelle figure professionali che presto verranno a mancare con i prossimi pensionamenti. L’età media dei dipendenti dell’Ulss Marca è di 52 anni tra il personale di comparto e di 55 anni tra i medici - sottolinea Ivan Bernini -, presumibilmente entro i prossimi 10 anni andrà in pensione il 20% del personale.

 

Tagliare allora i numeri di accesso all’Università e chiudere le sedi formative sul territorio si configura dunque come la peggiore delle scelte. Una vera follia - insiste Bernini - pare quasi che chi ha la responsabilità della programmazione del sistema formativo e della salvaguardia della sanità nella nostra regione faccia di tutto per non ascoltare le esigenze e bisogni che provengono dal territorio.

 

Come se vivessero in una bolla isolata dalla realtà. Non ci interessa sapere se le responsabilità siano del Ministero o di altri - conclude Bernini - ciò che ci interessa è che si trovino risposte e interventi adeguati: proprio a partire dal ripristino della didattica a Conegliano, dall’incremento dei posti formativi, in grado di coprire i posti lasciati da chi va in pensione, lo sblocco delle assunzioni”

 

Leggi altre notizie di Conegliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Conegliano
vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.938

Anno XXXVII n° 12 / 21 giugno 2018

SULLA MIA PELLE

Il tatuaggio: una moda vecchia 5300 anni

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×