22/09/2017quasi sereno

23/09/2017parz nuvoloso

24/09/2017rovesci e schiarite

22 settembre 2017

Montebelluna

Campagna antinfluenzale, la giunta si vaccina

Iniziata la campagna vaccinale nell’Ulss 8. Gli assessori primi a dare l’esempio

commenti |

MONTEBELLUNA - Nel giorno di avvio della campagna anti-influenzale, la giunta comunale di Montebelluna hanno voluto dare l’esempio.

Presso la Loggia dei Grani, il sindaco, Marzio Favero, il vicesindaco, Elzo Severin, assieme agli assessori Claudio Borgia, Maria Bortoletto, Michele Toaldo, si sono sottoposti alla vaccinazione. Presente anche il direttore del Dipartimento di Prevenzione, Stefano De Rui, ed il medico dell’Ufficio Igiene e sanità pubblica, Erminio Bonsembiante.

Un segnale che punta alla sensibilizzazione della popolazione – soprattutto quella a rischio – e del personale socio-sanitario, esposto al rischio di ammalarsi di influenzale.

La scelta di vaccinarsi da parte degli assessori montebellunesi arriva a pochi giorni dal lancio della campagna unitaria promossa dalle tre Ulss della provincia, 7, 8 e 9 e che punta a raggiungere la percentuale di almeno il 75% di vaccinati tra gli over 65.  

La vaccinazione nell’Ulss 8 è iniziata ieri mattina: 36mila le dosi di vaccino antinfluenzale distribuite presso i 158 medici di medicina generale dell'Ulss 8 e le 24 sedi vaccinali. E’ possibile sottoporsi alla vaccinazione presso il proprio medico di  famiglia o anche presso le varie sedi territoriali dell’Ulss 8. Per i montebellunesi Ufficio di Igiene dell’Azienda ULSS 8, ex Inam in via Dante Alighieri (lunedì e giovedì dalle 10.00 alle 12.30 - mercoledì dalle 14.30 alle 16.30)

Commenta il vicesindaco, Elzo Severin: “Abbiamo voluto dare un segno alla popolazione perché spesso l’influenza è una malattia considerata banale ma che, specie nei soggetti a rischio, - per chi ha più di 65 anni e per tutte le persone di qualunque età, bambini compresi, che hanno problemi di salute cronici (come malattie polmonari, cardiache, renali, diabete, ecc.), può rivelarsi fatale. Invito quindi chi è a rischio a sottoporsi alla vaccinazione, che è, ad oggi, l’unica protezione efficace”.

 

(In foto: il sindaco Marzio Favero durante la vaccinazione; alcuni assessori della giunta e gli operatori dell’Ufficio Igiene e sanità pubblica)

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.920

Anno XXXVI n° 16 / 14 settembre 2017

NO. AL CANSIGLIO PRIVATO

Ecologisti in sciopero della fame contro le delibere regionali. La vendita dell’ex hotel San Marco, a loro giudizio, potrebbe de-statalizzare l’altopiano e la foresta. Un pericolo, per il territorio. E per la gente

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×