18 luglio 2019

Cronaca

Bullizzato perché “grasso”, bimbo delle elementari tenta il suicidio

commenti |

E’ stato salvato dal suo maestro, un bambino di quinta elementare che durante l’orario scolastico si era avvicinato a una finestra con l’intento di buttarsi. La vicenda terribile è avvenuta a Genova ed è stata raccontata ieri dal Secolo XIX. I fatti risalgono a febbraio, ma sono venuti alla luce solo nei giorni scorsi: sul caso, infatti, è stara aperta un’inchiesta, che non ha trovato colpevoli perché i presunti bulli hanno 10, 11 anni e non sono per legge imputabili.

 

Secondo quanto riportato dal Secolo XIX il bambino di 10 anni per mesi è stato perseguitato da bulli coetanei che lo prendevano in giro per i suoi chili di troppo e gli rendevano la vita impossibile. Il bambino, un giorno, non ha più retto: ha chiesto al maestro di uscire dall’aula con l’intento di farla finita. L’insegnante, resosi conto che il piccolo aveva un atteggiamento strano, l’ha seguito e l’ha fermato prima che il bambino potesse compiere il gesto estremo.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×