21 ottobre 2019

Esteri

Brexit, prove di accordo

commenti |

commenti |

La Camera dei comuni britannica ha votato ieri a tarda sera, con 390 voti a favore e 81 contrari, una mozione che obbliga il governo della premier Theresa May a chiedere un rinvio della Brexit se non ci sarà un accordo entro la data fissata del 12 aprile. Viene così esclusa la possibilità di un'uscita del Regno Unito dalla Ue senza accordo alla vigilia del vertice straordinario dell'Unione Europea che dovrà decidere sulla proroga chiesta dalla May al 30 giugno, dando la possibilità al governo di negoziare un nuovo accordo di ritiro che sia accettato dal Parlamento.

 

La stessa mozione era stata prima approvata dalla Camera dei Lord con 234 voti a favore e 46 contrari. Intanto, oggi la premier sarà prima a Berlino dalla cancelliera tedesca Angela Merkel e poi a Parigi dal presidente francese Emmanuel Macron.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×