22/10/2017pioggia debole

23/10/2017sereno con veli

24/10/2017quasi sereno

22 ottobre 2017

Vittorio Veneto

Braido all'attacco del centro islamico di San Giacomo

Il presidente del quartiere di Centro scrive al sindaco Tonon: "Passi il tempo a mangiare le pizze con gli islamici"

Roberto Silvestrin | commenti |

VITTORIO VENETO - E’ polemica in città sul nuovo centro culturale islamico di San Giacomo. I lavori per la ristrutturazione dell’ex sede di un’azienda di autotrasporti, acquistata dall’associazione “Misericordia”, dovrebbero essere ultimati nella primavera del 2018.

 

L’associazione, che propone iniziative per l’integrazione e la promozione della cultura musulmana, stabilirà in via Mattei, a ridosso della rotatoria che conduce alla zona industriale, la propria nuova sede.

 

Dopo le indiscrezioni secondo cui la struttura sarebbe pronta per la primavera, il presidente del quartiere di Centro Giovanni Braido ha immediatamente scritto una lettera al vetriolo al sindaco Roberto Tonon: “Sono assolutamente basito da questo fatto: che lei, insieme al ricevimento di circa 200 profughi, ben il doppio di quello previsto dalla legge, in totale spregio della situazione anche europea (vedi Barcellona), invece di curarsi dei propri concittadini, passi il tempo a mangiare le pizze con gli islamici, ci riempia di sconosciuti nullafacenti e si riempia la bocca parlando del Centenario della Prima Guerra Mondiale, che fu l’epilogo della vittoria del popolo italiano contro l’invasione straniera e barbara”.

 

Braido però non si è scagliato solo contro il primo cittadino, e non ha risparmiato nemmeno “taluni presidenti di Quartiere”, che secondo l’ex vice sindaco “in assoluto silenzio, assordante, non manifestano il loro pensiero, totalmente asserviti al Partito”.

 

La stoccata politica però non finisce qui: “Del resto, essendo iscritti e militanti del Pd, la cosa non sorprende”. L’ultimo pensiero è ancora rivolto a Tonon: “Non posso, ancora una volta come cittadino vittoriese e italiano vero contestare questa sua scellerata scelta”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×