19 novembre 2019

Mogliano

Boato in centro: lancia e fa esplodere un ordigno contro la casa

Panico lunedì in centro a Marcon, in 24 ore le forze dell'ordine sono risalite a un 55 enne di Casale sul Sile

commenti |

commenti |

viale San Marco a Marcon

CASALE - Aveva fatto esplodere una bomboletta di ossigeno a Marcon, facendo scatenare il panico. In 24 ore le forze dell’ordine sono risaliti al presunto responsabile, un 55 enne residente a Casale che sarà denunciato.

Pare che l’episodio, accaduto in viale San Marco, sia riconducibile a un problema sentimentale.

L'ordigno è stato fatto esplodere sulla cancellata di un condominio residenziale nel centro del paese, ma non di fronte alla palazzina dove abita la donna. Il boato è stato percepito dai residenti della zona e i pezzi si sono propagati per un’area di 15/20 metri.

"Carabinieri e forze dell'ordine - aveva scritto il sindaco del paese via facebook - stanno ricostruendo l’accaduto e recependo le registrazioni delle attività commerciali limitrofe per scovare questo scellerato, che senza alcun dubbio pagherà per questo atto sconsiderato"

Infatti in queste ore stanno indagando sull’episodio i Carabinieri della Compagnia di Mestre.

I militari sono risaliti all’uomo in base alle testimonianze dei residenti, confermate poi dalle immagini delle videocamere che hanno immortalato l’uomo.

Mentre la donna avrebbe confermato i problemi nel rapporto col 55enne.

 

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×