12/12/2018sereno

13/12/2018pioggia e neve debole

14/12/2018variabile

12 dicembre 2018

Nord-Est

In bici tra Bibione e Lignano Sabbiadoro

commenti |

Due nuovi percorsi ciclabili per unire Bibione e Lignano Sabbiadoro e andare alla scoperta del territorio attraverso la bellezza selvaggia del Tagliamento, le acque salmastre della laguna fino ad arrivare al Museo Ambientale di Vallevecchia. Entro maggio verrà inaugurato un ‘passo barca’ che unirà le due località ed entro la stagione un ulteriore collegamento fra Bibione e la Brussa, spiaggia non urbanizzata del comune di Caorle (Venezia).

 

Il ‘passo barca’ per il trasporto di bici e persone permetterà di attraversare il Tagliamento (finora si poteva fare solo in auto); un pontile a 500 metri a monte del faro di Bibione sarà il punto di partenza del traghetto per Lignano Sabbiadoro, che approderà sul preesistente pontile della darsena Marina Uno a Riviera diventando punto di accesso per esplorare la località friulana e il suo entroterra. I 9 km della pista ciclabile "Passeggiata Adriatico" lungo la spiaggia di Bibione si sommeranno agli otto di Lignano Sabbiadoro con il nuovo lungomare in corso di ristrutturazione formando una rete di percorsi che arriva a toccare i 240 km, garantendo agli amanti della bicicletta la possibilità di raggiungere da un lato Venezia e, dall’altro, la ciclabile Alpe Adria, che connette Grado a Salisburgo, in Austria.

 

L’imbarcazione verso il territorio della Brussa, invece, partirà dal porto di Bibione Pineta e attraccherà nel nuovo pontile della Brussa, vicino al Museo Ambientale di Vallevecchia. Questa nuova rete dorsale di piste ciclabili, spiega Pasqualino Codognotto, sindaco di San Michele al Tagliamento-Bibione, "rientra nel progetto di valorizzazione del patrimonio naturale e di sostenibilità del territorio che perseguiamo. Abbiamo scelto di inaugurare i ‘passi barca’ prima dell’inizio della stagione per offrire ai nostri ospiti un’esperienza unica di immersione nel territorio”.

 

Per il presidente di Lignano Sabbiadoro Gestioni Loris Salatin, il collegamento in barca tra le due regioni e i due comuni, "è un passo che può dare un nuovo impulso al tessuto economico e turistico locale aprendoci a un target di clientela che pratica un turismo sostenibile e slow”.

 

Sempre dedicato agli amanti delle due ruote sarà il nuovo treno che, dal 25 marzo al 21 ottobre, collegherà Verona con Latisana, Lignano e Bibione, e che sarà attrezzato con appositi posti per biciclette. Chi vorrà potrà salire in sella al suo mezzo appena uscito dalla stazione e, seguendo il percorso ciclabile lungo il Tagliamento, arrivare fino al faro di Bibione o a Lignano, per poi proseguire lungo gli altri percorsi che si snodano nell’entroterra.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

immagine della news

31/08/2016

Bibione in Rosa, corsa da scudetto

La squadra campione d’Italia parteciperà all’evento benefico al femminile che domenica 4 settembre percorrerà le strade della rinomata località turistica veneziana

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×