19 luglio 2019

Montebelluna

Banche, incontro a Roma per Don Torta: “Finalmente si prende la strada giusta”

“Per la prima volta siamo stati tutti convocati in maniera seria e propositiva”

commenti |

CASTELFRANCO/MONTEBELLUNA Incontro a Roma tra i due sottosegretari all’Economia e rappresentanti delle varie associazioni impegnate nella difesa di chi ha perso i risparmi investiti nelle banche venete.

Tra questi c’era anche Don Enrico Torta (in foto), del coordinamento che porta il suo nome. La sua impressione è che dopo tre anni di battaglia forse si stia prendendo la strada giusta, nella speranza di arrivare al risarcimento dei risparmiatori.

 

Riceviamo e pubblichiamo una sua lettera sul tema.

 

Mi sento in dovere, essendo stato presente all’incontro a Roma tra i due sottosegretari all’Economia e le varie Associazioni impegnate nella difesa dei truffati dalle banche, esprimere in sintesi la mia impressione. Sono contento innanzitutto perché per la prima volta siamo stati tutti convocati in maniera seria e propositiva. Abbiamo tutti sentito l’impegno ad affrontare questo grave problema che ha ridotto alla sofferenza migliaia di aziende, di anziani e famiglie, defraudati in maniera indegna dei soldi guadagnati con il lavoro di una vita.

 

Si è capito, dalle parole chiare dei due sottosegretari, che c’è la volontà di superare il concetto di “ristoro” con un impegno verso un “risarcimento” che, ricercando risorse in vari settori (fra cui anche, speriamo, la Banca d’Italia che non ha vigilato e la Banca Intesa che in questa operazione ha guadagnato qualche miliardo di euro), sia un gesto di giustizia e di vera civiltà. A me pare che finalmente si stia imboccando la strada giusta con l’impegno di persone giuste.

 

Dopo tre anni in cui abbiamo assistito all’umiliazione della proposta fatta ai risparmiatori di chiudere la partita con il 9 e con il 15 percento e il desiderio di accettare una specie di elemosina che potesse offrire qualche euro, comunque a tutti insufficiente, finalmente si è aperta una strada nuova che offre a tutti un po’ di più serenità. Un grazie sincero ai sottosegretari, rappresentanti del Governo e dell’impegno che hanno promesso di intraprendere sulle strade che saranno loro percorribili a 360 gradi. Ci rivedremo a settembre per fare il punto della situazione.

 

Don Enrico Torta

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×