12/12/2017pioviggine

13/12/2017coperto

14/12/2017nuvoloso

12 dicembre 2017

Montebelluna

Banche: incontro a Roma coi risparmiatori, governo apre a interventi 

Tavolo con rappresentati di Popolare Vicenza e Veneto Banca

commenti |

CASTELFRANCO/MONTEBELLUNA - Oltre un'ora di confronto, diverse proposte sul tavolo e la disponibilità del governo a verificare i margini di eventuali interventi. Sono i risultati del primo incontro del tavolo tecnico tra il sottosegretario all'Economia, Pier Paolo Baretta, e i rappresentanti delle associazioni e dei comitati dei risparmiatori di Banca Popolare di Vincenza e Veneto Banca e delle 4 banche (Carife, Banca Etruria, CariChieti e Banca Marche), che si è tenuto ieri pomeriggio al ministero.

 

I rappresentanti dei risparmiatori hanno chiesto tra l'altro l'istituzione di un fondo per le vittime dei reati bancari, con particolare attenzione a risparmiatori e imprese che hanno dovuto acquistare quote delle banche popolari per ottenere mutui e finanziamenti; ripristino dei fondi per i cosiddetti casi sociali; individuazione più puntuale delle responsabilità di tutti coloro che hanno provocato misselling; utilizzo del meccanismo delle minusvalenze anche per gli ex-azionisti; formalizzazione di un tavolo tecnico; gestione degli Npl. Baretta ha condiviso l'opportunità che siano sentiti dalla commissione d'inchiesta.

 

A rappresentare associazioni e comitati, si legge in una nota, erano presenti il professor Rodolfo Bettiol (Ezzelino III da Onara), Patrizio Miatello (Ezzelino III da Onara Veneto Banca e Popolare di Vicenza), Fabio Bello (ex Azionisti Veneto Banca - coordinamento Don Torta ), Milena Zaggia (Vittime Salva Banche e No Salvabanche), Alberto Dolcetti (Azzerati Cari Ferrara), Elena Bertorelli (Casa del Consumatore), Renato Dalla Stella (Casa del Consumatore), Alfredo Belluco (Confedercontribuenti Veneto), Riccardo De Angelis (ex-azionisti Banca Etruria), Massimo Campanella (Adusbef), Enrico Schenato (Altroconsumo), Ignazio Conte (Codacons) e Giovanna Mazzoni (ex-azionisti Cari Ferrara).

 

Il sottosegretario si è impegnato affinché il governo verifichi le possibilità tecniche e la fattibilità di alcune delle proposte avanzate nel corso della riunione e ha condiviso l'opportunità che associazioni e comitati siano auditi dalla Commissione di inchiesta sulle banche, al fine di verificare eventuali scorrettezze contabili negli Npl e/o applicazione illecita delle norme che regolano il rapporto bancario. Ha anche sottolineato l'importanza della risposta di Banca Intesa alle richieste del governo di istituire un fondo per gli ex azionisti-risparmiatori più deboli. "Si tratta di un primo incontro di un percorso - ha sottolineato il sottosegretario in chiusura - che il governo è disposto a proseguire per lavorare alla soluzione delle problematiche emerse".

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.926

Anno XXXVI n° 22 / 14 dicembre 2017

LE NOVITA' DELL'ANNO CHE VERRA'

2018. Le novità dell’anno che verrà

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×