27/07/2017velature sparse

28/07/2017quasi sereno

29/07/2017quasi sereno

27 luglio 2017

Castelfranco

Asolo, via ai lavori per il recupero del Castello

Intervento da 190mila euro. Si inizia ad ottobre e si prosegue per dieci mesi

commenti |

ASOLO – Assegnati alla ditta Svam srl di Quarto d'Altino (Ve) i lavori di “recupero del Castello della Città”.

Un'opera pubblica da 190mila euro, di cui 150mila da contributo regionale derivanti dal “Programma riqualificazione, risanamento, valorizzazione dei paesaggi del Veneto”.

Della presenza del Castello si ha notizia in un documento datato 10 agosto 969 (diploma redatto a Pergine, nei pressi di Trento), dove si menziona che l'imperatore Ottone dona Asolo al Vescovo di Treviso con il “ … catrum de Asilo ...” (Castello di Asolo).

 

Il progetto, redatto dallo studio Samt (studio di architettura Maurizio Trevisan di Asolo), prevede, tra le altre cose, il consolidamento della cavità ipogea che si è formata nella roccia conglomeratica nella zona ad est del piazzale interno al Castello, in seguito ai crolli interni dovuti alle infiltrazioni, la realizzazione di una rete di allontanamento controllato delle acque piovane nel piazzale interno al Castello, al fine di evitare infiltrazioni incontrollate nel sottosuolo, la posa in opera di parapetto e corrimano per rendere sicuri i percorsi panoramici, sia all'interno del Castello, sia in corrispondenza della Via Sottocastello, la verifica delle condizioni fitosanitarie attuali e riduzione mirata di alcune piante arboree e cespugli, al fine di evitare dissesti dovuti all'azione delle radici e migliorare il recupero percettivo della mole del castello e la realizzazione di nuova illuminazione notturna all'interno del Castello, e nei fronti esterni, per valorizzare il quadro paesaggistico notturno.

I lavori inizieranno presumibilmente nel mese di ottobre e dureranno circa dieci mesi. Le varie attività programmate all'interno del Castello e del Teatro Duse non subiranno alcuna modifica, quindi ci saranno pochi i disagi per i turisti.

 

Commenta questo articolo


Loading...

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×