16 luglio 2019

Vittorio Veneto

E' arrivato il "no" più atteso a Vittorio Veneto: il centrosinistra non "presta" l'assessore a Miatto

Le liste che sostenevano Dus impediscono la nomina di Uliana ad assessore alla cultura: "Proposta personalistica"

Roberto Silvestrin | commenti |

VITTORIO VENETO - Il centrosinistra non “presta” l’assessore alla nuova giunta in formazione. Ieri sera, dopo la riunione delle liste che hanno sostenuto la candidatura a sindaco di Marco Dus, è arrivato il “no” all’approdo di Antonella Uliana nella nuova squadra del sindaco Antonio Miatto.

 

Nei giorni scorsi il nuovo primo cittadino aveva reso noto che l’ex assessore alla cultura della giunta Tonon era tra i nomi selezionabili per l’assegnazione dell’assessorato. Ieri Dus e Miatto si sono incontrati, ma dopo il vertice tra le liste Pd, Marco Dus sindaco, e Vittoriesi Italiani Europei, è emersa la contrarietà del centrosinistra.

 

“Dalla discussione è emersa l’assoluta impossibilità di accettare una simile proposta che, per come è stata formulata, evidentemente non è politica ma unilaterale e personale – ha comunicato questa mattina Dus -. Ovviamente qualora dovesse arrivare un’ipotesi di proposta concreta e non esclusivamente personalistica, dove l’accordo nasca da una seria e costruttiva trattativa, siamo disponibili a sederci attorno ad un tavolo per definire programmi e iniziative per la nostra città”.

 

Il “passaggio” di Uliana ad una giunta di centrodestra – va detto – avrebbe avuto dell’incredibile, dal punto di vista politico. Perché un assessore uscente da una giunta targata Pd avrebbe fatto parte di una nuova giunta a trazione leghista. Miatto ha fatto comunque un tentativo, ma il centrosinistra si è chiuso.

 

“L’avevo già detto in campagna elettorale, è ora di finirla con delle contrapposizioni che sono deleterie per la città”, queste erano state le parole di Miatto: un invito evidentemente non raccolto dai sostenitori di Dus. Uliana, figura dalla indubbie competenze in campo culturale e molto stimata in città, viene quindi “bloccata” dai suoi, dopo l’exploit da 209 preferenze alle elezioni.

 

Era stata la più votata tra i candidati consiglieri in tutto il centrosinistra.

 

Ora Miatto – con tutta probabilità – dovrà fare un’altra scelta: ieri ha reso noto che tra oggi e domani la giunta dovrebbe essere completata e poi ufficializzata.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×