18/11/2017quasi sereno

19/11/2017foschia

20/11/2017sereno

18 novembre 2017

Montebelluna

ANATRE UCCISE A BASTONATE

Strage al parco di Giavera

commenti | (8) |

GIAVERA - Anatre uccise a bastonate al parco di Giavera. Gli animali nella notte sarebbero stati presi di mira da ignoti che le hanno massacrate senza pietà.

A fare le spese di questo atto, secondo quanto riporta oggi Il Gazzettino, sarebbero state sei piccole anatre nate da appena otto giorni, una coppia di anatre particolarmente pregiate, degli enterocigni, ed un’anatra mandarino.

A lanciare l’allarme è Carlo Cuzzola, che da tempo si occupa degli animali del parco.

 

Commenta questo articolo


Mi viene rabbia a pensare a gente così stupida, dannosa e incivile...l'unica soluzione sarebbe l'eliminazione.
Putroppo il dubbio è che siano dei figli di buona donna di giovane età con la solita scusa della "noia" o, forse, di qualche immigrato ubriaco (dato che il mussulmano non beve saranno tutti dei buddisti violenti ;-) )
Putroppo non esiste più la tutela del debole (cioè di coloro che seguono le regole e hanno una morale...) e, anzi, le forze dell'ordine sono , per la maggioranza, parte del sistema "delinquenza".
Spero che d'ora in poi qualcuno si metta con arco e freccia ad attendere il prossimo raid e che faccia giustizia!
Insomma spero ancora in un super eroe che finalmente dia speranza alle persone buone.

segnala commento inopportuno

trovare i colpevoli e prenderli a bastonate, e se sono minorenni bastonare anche i genitori.

segnala commento inopportuno

...vabbè che stiamo parlando di Giavera ma di gente matta ce n'è tanta in giro! cosa mai avranno fatto di male queste anitre per essere massacrate così!?!? mah, la gente sta dando di matto!

segnala commento inopportuno

Spero che le telecamere cittadine possano scovare i colpevoli ed una volta presi fare una gita per la città per ricevere lo stesso trattamento poi carcere...se ci arrivano...

segnala commento inopportuno

Vorrei commentare la notizia solo esprimendo enorme tristezza per questo tipo di vicende.
Spero che le bestie che hanno compiuto questo atto possano ricevere, un giorno, pari o peggiore trattamento.

segnala commento inopportuno

Non c'è niente da fare, la mamma degli imbecilli è sempre incinta...

segnala commento inopportuno

....a Giavera le babygang vengono formate dai genitori che li educano a prendere a bastonate le persone...evidentemente questi baby vandali si stanno allenando...tra un pò si alleneranno con le persone...come hanno già fatto la scorsa estate alla sagra di Cusignana...ancora impuniti...EVVIVA.

segnala commento inopportuno

le amministrazioni dovrebbero occuparsi degli animali presenti sul loro territorio. il volontariato è una nobile attitudine ma le amministrazioni si adagiano su questo invece di procedere con quello che sono i loro obblighi, tra i quali anche la cura del territorio nonchè degli animali sul territorio stesso, che diventano proprietà del sindaco e pertanto signor sindaco cosa aspetta a fare il suo mestiere invece di svignarsela grazie ai volontari presenti sul suo territorio? mandate a casa quel sindaco se non si accolla gli obblighi che gli competono in base alla sua carica: tra i quali il rispetto della volontà dei cittadini che nel prendersi cura degli animali denotano un grado di civiltà degna di nota. aiutiamo questo volontariato. aiutiamo questi animali per evitare che vengano nuovamente uccisi. proteggiamo il sito che se si vuole veramente non è una cosa impossibile da farsi. oppure bisogna aspettare la prossima mattanza?

segnala commento inopportuno

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.925

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×