17/11/2017quasi sereno

18/11/2017quasi sereno

19/11/2017foschia

17 novembre 2017

Mogliano

Alunni di Mogliano premiati da Mattarella

La classe IV A della scuola Collodi ha vinto il concorso “Immagini per la Terra” in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione. Saranno ricevuti al palazzo del Quirinale

commenti |

MOGLIANO - Dalla macchina “L’Arina”, utilizzata per la depurazione dell’aria inquinata nelle grandi città, fino al progetto “Oxigen”, che filtra e concentra ossigeno attraverso una serie di dispositivi alimentati da pannelli solari.

Saranno premiate al Palazzo del Quirinale dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella le migliori idee per tutelare l’ambiente dei giovanissimi della Scuola primaria “Carlo Collodi” di Mogliano Veneto, che durante l’anno scolastico hanno partecipato al concorso Immagini per la Terrarealizzato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e con il supporto di Acqua Lete. Le proposte sono state selezionate dall’Ong Green Cross Italia, filiale del network internazionale ambientalista fondato da Mikhail Gorbaciov.

Coordinati dall’insegnante Silvia Iacaroni, in collaborazione con Antonella Di Leva e Massimo Sartorato, gli studenti della classe IV A si aggiudicano il primo premio della XXV edizione del concorso, che in 5 lustri ha coinvolto oltre 2 milioni di studenti e circa 50.000 scuole di tutte le regioni e contribuito ad avviare, sostenere e supportare con i premi assegnati 360 progetti di carattere ambientale.



Il lavoro di Mogliano Veneto si è distinto tra gli oltre 1.200 che hanno partecipato alla competizione, dando prova della grande sensibilità della scuola nei confronti dell’ecologia. Nei disegni dei bambini sistemi di tubature ed enormi filtri aspirano le molecole di anidride carbonica per poi liberare ossigeno che viene utilizzato per la fotosintesi. Alcuni studenti sognano di diventare scienziati così che, quello che per ora è solo fantasia, possa un giorno trasformarsi in realtà.

«Mi complimento - ha detto il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti - con tutti i giovani protagonisti di “Immagini per la Terra” per l’originalità delle idee, l’impegno e la consapevolezza trasmesse in questo concorso. Di fronte a un mondo minacciato dai cambiamenti climatici e dalle scelte sbagliate del passato, da non replicare nel presente, le nuove generazioni sono attese da sfide molto più elevate delle nostre: perché l’ambiente sarà sempre più nel tempo un elemento imprescindibile di crescita socio-economica. Per questo diffondere la cultura ambientale, partendo proprio dai banchi di scuola, non è solo una buona pratica, ma è un obbligo globale morale».

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.925

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×