Alpini: palestre, camper e alberghi esauriti per l'Adunata

Sono 18mila le prenotazioni arrivate al Coa, resta ancora qualche posto libero in tenda

Isabella Loschi | commenti |

TREVISO - Sono circa 18mila le domande giunte in questi mesi al Comitato organizzatore Adunata per prenotare l’alloggio. Palestre, tende ma soprattuto posteggi per i camper, raddoppiati rispetto all’edizione precedente da 500 a mille.

Per l’Adunata del Piave di Treviso, è già tutto esaurito: numerosi anche gli alpini che hanno scelto in autonomia o con il proprio gruppo di appartenenza alberghi e bed and breakfast, da Treviso fino a Jesolo, o alloggiando da parenti e amici. Numeri alla mano è emerso che le penne nere scelgono sempre più massicciamente la soluzione alloggi attrezzati come le palestre o le aree camper, mentre calano le richieste per gli attendamenti, dove ancora si trova qualche posto libero sui 20mila messi a disposizione.

Sabato, nella sede di via San Palajo, il Coa ha messo a punto gli ultimi dettagli organizzativi nel corso dell’ultima riunione operativa prima del via ufficiale alla 90esima Adunanta nazionale.

“Sul fronte organizzativo siamo in dirittura d’arrivo e sono soddisfatto del lavoro svolto dall’ottima squadra trevigiana - ha detto il presidente del Coa Luigi Cailotto (nella foto)- Restano ormai davvero pochi dettagli da mettere a punto. La questione mobilità è stata gestita in accordo con il Mom e con le Ferrovie dello Stato che hanno garantito la prosecuzione degli orari feriali anche la domenica e l’aggiunta di treni straordinari notturni”. Ora si attende il 20 aprile, quando è prevista la presentazione ufficiale della manifestazione a Palazzo dei Trecento, accompagnata, nel pomeriggio, dal lancio del libro “Da Caporetto alla vittoria La storia di un alpino”, progetto dell’Ana rivolto in particolar modo alle nuove generazioni. Si tratta di un lavoro a fumetti che coinvolge firme autorevoli quali Luigi Piccatto, autore per Dylan Dog. Ed in serata gran finale in musica con il concerto dedicato a “Una canzone per l’Adunata” che sigla il successo del concorso internazionale ideato per individuare un canto che rispecchi i valori alpini e ricordi il Centenario della Grande Guerra.

 



Isabella Loschi

Loading...

Commenta questo articolo


vedi il programma completo
Loghi adunata

Grazie per averci inviato la tua notizia

×