12/12/2018sereno

13/12/2018coperto

14/12/2018nuvoloso

12 dicembre 2018

Cronaca

Alluvione a Cagliari, dispersa una donna

commenti |

Padre e tre figli salvati, dispersa la mamma. Questo il bilancio dell'ultima operazione di salvataggio avvenuta alle 3 di questa mattina nella cagliaritano devastato dal maltempo ,quando un elicottero dell’Aeronautica miliare decollato dalla base dell’80° Centro Csar di Decimomannu ha salvato 4 dei 5 membri di una famiglia. La donna risulta ancora dispersa tra la Ss 130 e il Centro commerciale della Corte del Sole, a Sestu alle porte di Cagliari. I tre figli sono stati salvati via terra, mentre l'uomo è stato prelevato dall’elicottero. La strada risulta allagata e la situazione è critica.

Da ieri una forte perturbazione atlantica ha causato situazioni alluvionali in tutta l'isola, dove sono crollati due ponti che collegano Cagliari a Capoterra sulla SS 195 e sulla Sp 91. L'immensa quantità d'acqua caduta dalle ore centrali della notte sui monti di Capoterra, comune dell'hinterland, ha attraversato i compluvi e ha raggiunto il mare sfondando letteralmente la litoranea. Prosegue quindi l’allerta rossa per rischio idrogeologico nella Sardegna Meridionale e Centro Orientale con precipitazioni intense per l’intera nottata. L’allerta resta valida fino a mezzanotte di oggi. Il Centro decentrato della Protezione civile spiega che nelle ultime ore le piogge sono diminuite di intensità ma "continuano le criticità idrogeologiche ed idrauliche nel Campidano e nel Sarrabus (allagamenti e smottamenti). Nella Sardegna sud-orientale, si registrano problemi nel Comune di San Vito che risulta in parte allagato per l'esondazione del Rio Flumini Uri".

"Il Flumendosa – spiega il bollettino - è in calo, il ponte di ferro tra i Comuni di Villaputzu e Muravera è ancora chiuso. In agro di Uta, il livello della diga del Cixerri è sceso alla quota di 38,46 metri ed è sempre attiva la fase di pre-allerta per il rischio idraulico a valle con rilasci di 20 metri cubi al secondo. La strada 5.5. 195 è chiusa al traffico. La nuova 5.5. 125 è interessata da allagamenti e smottamenti all'altezza di Costa Rei. Sulla base della valutazione meteorologica si prevede una permanenza delle condizioni registrate nelle ultime tre ore".

Il bollettino di monitoraggio delle 6,24 di stamani sulla base delle analisi dei dati pluviometrici e idrometrici della rete fiduciaria della Protezione civile spiega che "nelle ultime tre ore, i fenomeni hanno interessato anche la Sardegna centrale e le stazioni che hanno fatto registrare i cumulati maggiori sono: Orosei (30,2 mm), Is Baroccus (Isili) (29,4 mm), Sa Scova (28,6 mm), Laconi (25,2 mm) e Sanluri Onc (21,4 mm). Tutte le altre stazioni hanno fatto registrare cumulati inferiori ai 20 mm".

Per quanto riguarda i livelli idrometrici, si segnala il superamento del livello 51 dell'idrometro di Fluminimannu a Decimomannu. Il livello idrometrico del Flumini Uri a San Vito è in calo e risulta ancora superiore alla soglia 51. In aumento i livelli dell'idrometro di Las Plassas, della diga Flumineddu di Seui, del rio Foddeddu a Tortolì e del Pramaera a Lotzorai.

Per quanto riguarda la Valutazione meteorologica delle 5.30 di stamani "persiste la configurazione barica sul Mediterraneo occidentale e determina, sulla Sardegna, flussi umidi e instabili da sud o sud-est nei bassi strati atmosferici e da sud-ovest in quelli medi e alti, in corrispondenza di un fronte caldo".

"Il satellite mostra nubi convettive isolate, associate a fulminazioni, sulla Sardegna centrale, sul Basso Campidano e sull'Oristanese, nonché sul Tirreno ad est delle coste ogliastrine - conclude - Nelle ultime tre ore le precipitazioni, pur a carattere temporalesco, si sono mantenute con intensità orarie deboli o moderate. Anche l'estensione spaziale e la frequenza delle fulminazioni è stata di gran lunga inferiore a quelle precedenti la mezzanotte. Nelle prossime tre ore non si prevedono significative variazioni dei fenomeni".

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×