22 ottobre 2019

Vittorio Veneto

ALLARME VELENO: VIPERE IN CITTA’

Spinte (anche) dal clima umido e dall’abbassamento della temperatura, le vipere arrivano nei giardini, negli orti e nei cortili delle scuole

| commenti | (25) |

| commenti | (25) |

Vittorio Veneto - Trovare una vipera in giardino è grave. Trovarne tre è allarmante. Soprattutto se, nel giardino, giocano dei bambini piccoli.


Ed è proprio per salvaguardare la salute dei nipoti che il vittoriese Mario Coan, residente in via Dalmazia a Costa, ha fatto sapere (con tanto di …vipere alla mano) che le vipere sono arrivate in città. Che nidificano negli orti e tra le siepi. In pochi giorni, Coan ha trovato tre esemplari di serpi attorcigliate ai rametti dei cespugli che delimitano il giardino. Due di questi esemplari sono sicuramente “cuccioli” di Vipera Aspide, cioè vipere velenose che, in età adulta, possono raggiungere il metro di lunghezza. Il terzo è una serpe non ben identificata.


“In tanti anni che abito qui – spiega Mario Coan, che vive in una villetta sotto la collina della Madonna della Salute – non mi era mai capitato di trovarmi le vipere in casa. E sono preoccupato, soprattutto per i miei nipoti. I due giovani esemplari rinvenuti in giardino possono essere usciti da un nido e considerano che una vipera adulta può deporre da 5 a 20 uova, il mio timore penso sia più che giustificato.


D’altronde, Mario Coan non è l’unico vittoriese ad avere avuto un incontro ravvicinato con delle vipere (una di quelle che ha catturato è ancora viva!). Nelle case che si affacciano a via Dalmazia e persino nel cortile delle ex scuole elementari sono state trovate vipere identiche a quelle catturate da Coan, Non orbettini o bisce d’acqua (di queste, come mostra la foto qui sotto scattata ieri sera, è facile trovarne lungo il marciapiede!), ma vipere velenose che – ci siamo informati – possono vivere sino a vent’anni.

“Evidentemente – aggiunge Lucio Mercadante della Forestale – esiste una correlazione tra le condizioni climatiche degli ultimi giorni (innalzamento della temperatura e successivo, brusco peggioramento del tempo) e l’arrivo delle vipere in città. Ciò non toglie che la zona andrebbe controllata e che le persone venissero allertate. Per sapere perché le vipere abbiano raggiunto la città, sarà comunque necessario aspettare la consulenza dell’erpetologo, che lavora per la Forestale, e che però giungerà a Vittorio Veneto solo il prossimo luglio.”


Nel frattempo, è bene tenersi alla larga da fossi, campi con erba alta e dalle propaggini collinari. Le vipere lì sono tutt’altro che una metafora. Hanno il veleno in corpo.

Emanuela Da Ros

 

 

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×