25/06/2019sereno

26/06/2019sereno

27/06/2019sereno

25 giugno 2019

Treviso

Allarme lebbra a Quinto, bengalese ricoverato al Cà Foncello

Il 37enne era stato ricoverato per problemi cardiaci

commenti | (8) |

TREVISO - All'ospedale Ca' Foncello di Treviso è stata diagnosticata una forma di lebbra su un uomo di 37 anni di nazionalità bengalese, residente a Quinto di Treviso e in Italia da 8 anni. Attualmente l’uomo si trova ricoverato nel reparto malattie infettive, per ulteriori accertamenti, assieme agli altri componenti la famiglia.

La notizia è stata confermata in serata dal presidente della Regione del Veneto Luca Zaia che, non appena informato dal direttore generale dell’Ulss 9 Giorgio Roberti e dal direttore generale della sanità veneta Domenico Mantoan, ha incaricato quest’ultimo di “alzare al massimo livello la sorveglianza sanitaria, la prevenzione e la profilassi su tutto il territorio, sia a livello ospedaliero che territoriale”. Il Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss 9 ha attivato i protocolli del caso che prevedono la visita dermatologica sulle 5 persone conviventi con il paziente. Il controllo verrà eseguito presso la Dermatologia del Ca Foncello.

La Regione informa che il paziente bengalese era stato ricoverato per sintomatologia di tipo cardiologico in unità coronarica. E’ stato effettuato uno studio emodinamico e sulla base della sintomatologia sono state effettuate biopsie cutanee che, refertate dopo il tempo necessario, hanno dato esito di una forma di lebbra. In malattie infettive è iniziato trattamento specifico in accordo col centro di riferimento nazionale di Genova.

“Si tratta di un segnale molto brutto – sottolinea Zaia in una nota– che testimonia come purtroppo le nostre preoccupazioni sulla ricomparsa di malattie da tempo debellate fossero fondate. Una giovane donna morta di Tbc poco tempo fa, oggi questo caso di lebbra – aggiunge Zaia – sono elementi che provano il ritorno di patologie, perlopiù infettive, che qui erano scomparse da 200 anni, nei confronti delle quali l’attenzione del nostro sistema sanitario è e sarà massima. Il nostro primo obiettivo – prosegue il Governatore – è quello di salvaguardare la salute pubblica e quella di ogni singolo cittadino Veneto e lo faremo mettendo in campo tutte le elevate professionalità dei nostri medici e l’intera organizzazione sanitaria ospedaliera e territoriale. Oggi più che mai – prosegue Zaia – dobbiamo tenere alta la guardia, a cominciare dai siti, che tra l’altro i nostri controlli hanno dimostrato essere assolutamente inadatti allo scopo, dove il governo nazionale impone di ricoverare gli immigrati dell’operazione Mare Nostrum, i primi da tenere sotto controllo sanitario perché purtroppo la quasi totalità dei migranti provengono da Paesi dove profilassi e prevenzione di queste malattie non esistono, e questo a salvaguardia di tutti, migranti compresi”

 

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Ohh... finalmente una bella notizia!!!
Questa si chiama integrazione!!! condividere tutto con tutti!

Qui sbarcano TUTTI
controllo su chi sbarca? ZERO
controlli sanitari? ZERO (e se li fanno dicono che siamo barbari ad "annaffiarli")
controlli sul territorio? ZERO (vengono presi e rilasciati)
i loro diritti? BHE, SI OVVIO!
i loro doveri? NON CONOSCONO QUESTA PAROLA

e gli italiani? NON CONTANO NIENTE, ALMENO QUI IN ITALIA!

segnala commento inopportuno

vorrei sentire il pensiero di qualche benpensante che si riempie la bocca con le parole "integrazione" e "razzismo"
sono sicuro che coloro che predicano l'integrazione lo fanno ben lontani dalla realtà
chi rischia sono quelli che vanno in prima linea armati di sola mascherina e guanti in lattice ....pensando che questo li salvi.. o almeno cos' gli fanno credere
mi chiedo perché i politici che appoggiano l'integrazione non vanno a fare visita a queste persone così tanto per dare l'esempio....la verità è che predicano bene ma poi anche a loro gli si stringe il culo....

segnala commento inopportuno

Voi che parlate di PERSONE di ESSERI UMANI come problemi e cose non meritate ne rispetto ne spiegazioni ne altro.

Fine, fate solo schifo al genere umano tutto, non ho altro da aggiungere.

segnala commento inopportuno

Silian! Quindi una persona non può essere un problema?
Per te, che è tutto rosa e fuori, tutte queste malattie, in italia scomparse da secoli, non è un problema?
Ebola, ora la lebbra, magari tra un po la peste... per te non sarà un problema vero mettere a disposizione casa tua per la quarantena di queste persone vero?
DOVEVANO essere fatti controlli, DEVONO essere fatti controlli da chiunque entra in italia! Ma siamo tutti buonisti, l'imporante è salvare queste persone, chissenefrega se poi noi muoriamo a causa delle loro malattie!
Non hai mai fatto corsi di primo soccorso? presumo di no!
La prima regola che ti dicono è "PRIMA mettere in sicurezza il luogo e noi stessi, POI aiutare chi ha bisogno".

Perfavore, dacci un taglio con questo tuo buonismo, ma vivi qui in italia o in un mondo tutto tuo? Solo perchè ospiti una ragazza somala questo non ti da il diritto di etichettarti come paladino del bene!
Sapessi io cosa ho fatto, ma non ne faccio un vanto!

Salvare tutti questi disgraziati accogliendoli tutti senza il benchè minimo controllo non può portare altro che distruzione.
Tu parli così perchè ancora la situazione non ti ha toccato di persona...

segnala commento inopportuno

La realta' e' che son cose che succedono da sempre e LORO e TU ce le vendete come tragedie gonfiate e ponete la tutto il vostro interesse invece che pensare PRIMA alla vita di sta gente, non e' buonismo, e' pensare prima agli altri, lo so che non lo capirai mai, e' inutile che ne parliamo noi due.

segnala commento inopportuno

E quindi tutto questo secondo te è giusto?
Cioè... il fatto di far entrare chiunque nel nostro paese? senza controlli... niente?
Cioè... a te sta bene così?Se la tua amica somala avesse avuto la malaria tu l'avresti ospitata ugualmente a casa tua?
Scusa se tiro in ancora in ballo i fatti tuoi, ma è per capire!
Tragedie confiate? la tbc è una tragedia gofiata? kabobo è una tragedia confiata?
Qui non si parla solo di questo caso isolato, ma di tutto quello che ci va dietro!
Se ci tieni tanto a queste persone perchè non molli tutto e vai li ad aiutarle? come hanno fatto quelle pischelle che ora hanno rapito in siria (rapito... ma va? è una paese dove regna la pace...)

Io faccio entrare tutti quelli che passano i controlli sanitari, per gli altri... cosa vorresti fare? rischiare un'epidemia?

Sono cose che succedeno da sempre? e quindi un'epidemia per te è solo un effetto collaterale dell'essere buoni con il prossimo?

Qui ci sono solo casi isolati, non si parla di epidemia... ma se andiamo avanti di sto passo... arriverà...

E comunque PRIMA ci si tutela, POI si aiuta gli altri! Se tu fai il contrario la morte è probabile per entrambi! Ricordatelo!

segnala commento inopportuno

Sai come ti smonto, e lo faccio sul serio, quello che hai detto e' tutto giusto e vero, solo e' valido come per "loro" anche per noi, su tutto, e tu come lo risolvi? hai soluzioni?

Bon ti sei risposto da solo, e renditi conto che fai seriamente del razzismo a gonfiare casi isolati quando solo di italiani se ne ammazzano tra di loro 5090 al giorno.

segnala commento inopportuno

Hai mai provato ad andare in paesi come la nuova zelanda? controlli sanitari a cambione sulle persone e sulle valigie, si igenizza tutto. sia che tu entri sia che tu esca dal paese. il clandestino NON entra, l'immigrato si!

In italia arrivano chissà in che condizioni igeniche e chissà da dove, li sbarcano, li fanno stare li qualche giorno e poi vanno smistati in giro per l'italia... Il problema per loro (anche per te) è risolto così!

Queste persone cosa fanno una volta arrivate qui? cosa fanno dopo? come passano le giornate? come sopravvivono?
Domanche che non troveranno mai risposte! ma che forse non vogliono essere trovate! prova a rispondere a queste domande silian!

Ma tu puoi smontarmi fin che vuoi, ma non puoi parla di razzismo per il semplice fatto che prima voglio tutelare il paese dove vivo e poi aiutare gli altri!

PER TE SONO TUTTI O FASCISTI O RAZZISTI!!

segnala commento inopportuno

Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×