22/01/2018piovaschi e schiarite

23/01/2018quasi sereno

24/01/2018quasi sereno

22 gennaio 2018

Mogliano

ALL’ASTA LA VILLA DEL RE

Ospitò Vittorio Emanuele III in visità alla Terza Armata

| commenti |

| commenti |

MOGLIANO – All’asta la villa che ospitò re Vittorio Emanuele III quando faceva visita al comando della Terza Armata a Mogliano. Per acquistare Villa Grazia a Campocroce si parte da una base d’asta di 731.250 euro.

L’asta si terrà il prossimo 13 ottobre al tribunale di Treviso.

Villa Grazia testimonia i fasti del ‘700, anche se oggi è completamente oscurata da un muro di cinta. Ospitò il re quando soggiornava a Mogliano per visitare a villa Stucky il comando della Terza Armata dal novembre del 1917, dopo la sconfitta di Caporetto.

Villa poi passata di mano in mano fino ad oggi, con l’avviso di asta giudiziaria.

Il prossimo 13 ottobre verranno battuti in un unico lotto la villa con barchessa ad uso abitazione, un’altra abitazione con garage e la chiesetta risalente dalla fine del Settecento. Le offerte migliorative dovranno arrivare in cancelleria del tribunale entro il 12 ottobre.

Qualora nessuno si facesse avanti, si procederà ad asta con incanto con rilanci minimi di 25 mila euro. GR

 

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

immagine della news

15/05/2017

A Campocroce nuovo monumento degli Alpini

Il monumento sarà realizzato secondo progetto presentato dal Direttivo del Gruppo Alpini Campocroce e sarà collocato nell’area antistante la palestra

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.927

Anno XXXVII n° 1 / 18 gennaio 2018

LUDOVICO GIRARDELLO

Il giovanissimo attore vittoriese - protagonista de “Il ragazzo invisibile. Seconda generazione” di Gabriele Salvatores - racconta qualcosa di sè. Della città in cui vive (definita da Mymovies “piccolo paesino in provincia di Treviso”). Delle sue passioni. Omettendo (vedi la classe?) nome e cognome della fidanzata

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×