18 novembre 2019

Al Relais Duca di Dolle

Categoria: Altro - Tags: Duca di Dolle, Rolle, vino, Prosecco Superiore, Valdobbiadene DOCG, treviso, Cartizze, wine blog, Vino birichino, Michela Pierallini

Michela Pierallini | commenti |

Relais Duca di Dolle

Il mio vino preferito è quello che mi resta “appiccicato”. Funziona così, di solito. Quando siamo a tavola e ci sono più bottiglie, il vino che mi piace di più è quello che mi resta in mano mentre chiacchiero. 

 

C’ho fatto caso più volte e l’ultima proprio pochi giorni fa, in occasione di una degustazione al Relais Duca di Dolle.

 

Del Valdobbiadene Prosecco Superiore di Cartizze D.O.C.G. Brut, delicatamente floreale, mi sono piaciute l’eleganza e l’asciutta linearità.

 

Il Valdobbiadene Prosecco Superiore D.O.C.G. Spumante Brut e Extra Dry si sono rivelati un perfetto accompagnamento per il vassoio di formaggi e salumi in tavola, ma il calice che ho tenuto in mano per sorseggiare e conversare, bere e mangiucchiare, è stato quello con il Valdobbiadene Prosecco Superiore di Cartizze D.O.C.G. Extra Dry. Evidentemente era il mio partner giusto, in quel momento.

 

Non è legge, le cose possono cambiare, non ho mica sempre lo stesso umore. 

 

Ringrazio Chiara Rizzo per l’invito a conoscere una realtà magnifica in quel di Rolle, che, soltanto il panorama, vale la visita.

 

Tutto è meritevole d’interesse e attenzione, niente è lasciato al caso e si respira una buona energia, sia dentro, negli ambienti arredati con stile e raffinatezza, sia fuori, nel giardino che si fonde con l’orizzonte. I salumi erano qualcosa di speciale, soprattutto il prosciutto, (anche quello mi è rimasto appiccicato, infatti, l’ho mangiato tutto!) grazie alla bontà delle carni che provengono dall’allevamento allo stato brado di maiali neri, interno alla tenuta.

 

Così ora ho anche il ricordo di una bella mattinata, che mi è rimasto appiccicato. 

 



Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×