20/10/2017tempo nebbioso

21/10/2017coperto

22/10/2017pioggia

20 ottobre 2017

Nord-Est

Agente di polizia si uccide con la pistola in auto

commenti |

VENEZIA - Un agente in servizio al Commissariato di Chioggia si è ucciso sparandosi un colpo di pistola. La vittima si chiamava Claudio Marcolin, 52 anni. Il corpo è stato trovato all'interno della sua auto, nella zona industriale di Piove di Sacco (Padova) non lontano dall'abitazione in cui viveva, da solo, al piano di sotto dello stesso stabile in cui risiede il fratello.

 

Non si conosce il motivo del tragico gesto. Marcolin era in convalescenza dallo scorso agosto in seguito alla frattura dell'omero e sarebbe dovuto rientrare in servizio ieri. Ma non si è presentato al Commissariato allarmando così i colleghi che non sono riusciti per tutta la giornata a mettersi in contatto con lui.

 

Lo stesso capo della polizia Franco Gabrielli si è interessato della sorte di Marcolin, rimanendo in stretto contatto col questore di Venezia, Angelo Sanna, che ha attivato subito le ricerche conclusasi oggi quando una pattuglia della polizia stradale ha avvistato l'auto del collega, ormai privo di vita. Sul posto sono intervenute le squadre Mobili di Padova e Venezia oltre la polizia scientifica e il questore Sanna a cui è toccato informare i familiari.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×