13/11/2018nubi basse e schiarite

14/11/2018parz nuvoloso

15/11/2018quasi sereno

13 novembre 2018

Montebelluna

Adesca ragazzino di 15 anni in rete: finisce a processo

Il cinquantenne di Montebelluna dovrà rispondere di prostituzione minorile

commenti |

tribunale di treviso

MONTEBELLUNA Due cinquantenni di Montebelluna e di Pordenone sono indagati con l’accusa di prostituzione minorile per aver concordato delle prestazioni sessuali con un 15enne che avevano contattato tramite internet.

Il pordenonese – riferisce Il Gazzettino – ha patteggiato undici mesi di reclusione, mentre l’uomo di Montebelluna intende dimostrare la propria estraneità ai fatti. Ieri mattina a Venezia si è tenuta l’udienza preliminare, il processo a suo carico si aprirà il 12 febbraio prossimo in Tribunale a Treviso.

 

Stando a quanto emerso il 15enne avrebbe ricevuto 50 euro per un rapporto con uno dei due uomini e 100 euro in un altro caso.

La sorella del giovane si era resa conto di quello che era accaduto e l’ha convinto a raccontare tutto ai genitori, i quali si sono rivolti alle forze dell’ordine. I contatti coi due uomini sono stati ricostruiti tramite le tracce lasciate in rete e dopo essere stati individuati sono finiti sotto inchiesta.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×