17/11/2017quasi sereno

18/11/2017quasi sereno

19/11/2017foschia

17 novembre 2017

Montebelluna

Accordo urbanistico, via industria dal centro di Onigo

Approvato in Consiglio Comunale a Pederobba

commenti |

PEDEROBBA - Il Consiglio Comunale di Pederobba ha approvato un articolato accordo urbanistico che permetterà di eliminare, dal centro abitato di Onigo, un’attività produttiva che negli anni ha provocato parecchie problematiche ai residenti e che oggi si presenta con una copertura di eternit dalle condizioni preoccupanti.

«E’ un traguardo – precisa il sindaco Marco Turato - che abbiamo raggiunto dopo un estenuante e laborioso lavoro fatto con la proprietà Spagnol che ci sconsente, non solo di ottenere la bonifica del tetto, ma addirittura di radere al suolo l’intero complesso e di migliorare notevolmente anche l’area pertinenziale alla Chiesa di San Giovanni che oggi si trova sacrificata dalla presenza ingombrante della fabbrica; il nuovo sagrato e la piazza antistante saranno, infatti, notevolmente valorizzati».

 

Il credito edilizio ricavato dalla demolizione del manufatto urbanisticamente degradato verrà fatto “atterrare” in un’area idonea a riceverlo lungo via della Vittoria a fronte della realizzazione anche di un’opera pubblica voluta dal Comune ed indicata nel nuovo marciapiede di via Aldo Moro. «Con quest’ultimo tassello fatto inserire nell’accordo di Piazza San Giovanni – dice ancora il primo cittadino – riusciremo anche a dare completezza anche alle aree limitrofe alla nuova scuola di Onigo perché, finita l’area esterna e la viabilità, accompagneremo i ragazzi agli impianti sportivi e ai campi da tennis su un marciapiede in perfetta sicurezza».

«E’ tra i primi esempi in Veneto di utilizzo del credito edilizio per eliminare e convertire una così rilevante e rischiosa area degradata creando un beneficio di grande rilievo per tutta la Comunità – afferma il capogruppo Raffaele Baratto - è stato un intervento complesso e molto complicato studiato dall’Amministrazione e ha trovato definizione grazie alla collaborazione di tutte le parti coinvolte e alla lodevole la dedizione degli uffici».

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.925

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×