23/07/2017quasi sereno

24/07/2017temporale e schiarite

25/07/2017possibile temporale

23 luglio 2017

Treviso

Accesi i varchi della Ztl a Treviso: "avvio positivo"

Circa 60 i veicoli potenzialmente sanzionabili pizzicati dai vigili in poche ore

Isabella Loschi | commenti |

varchi elettronici

TREVISO - Avvio positivo per il nuovo sistema di sanzione automatica entrato in funzione con l’accensione dei varchi elettronici dalla mezzanotte di lunedì 17 luglio. Gli agenti della polizia locale dalle 8 di ieri mattina hanno presidiato le 8 nuove telecamere che delimita la zona del centro a traffico limitato, fornendo ulteriori informazioni agli autisti.

“Un avvio positivo reso possibile anche grazie alla campagna di informazione avviata due mesi fa e alla collaborazione degli agenti della polizia locale, oltre che dell’ufficio mobilità – dichiara il sindaco Giovanni Manildo – Il sistema della Ztl è aperto alle esigenze della città e dei trevigiani e lo scopo di questo provvedimento è di rendere ancora più vivibile il cuore della nostra città”. A sostegno di come il sistema ben si adatti alle esigenze di tutte le categorie il numero di permessi, soprattutto temporanei: quelli richiesti da marzo fino ad oggi sono quasi 5.300, specialmente per attività di carico scarico delle merci.

“Mi pare che le prime ore dimostrino un avvio ottimo – dichiara l’assessore alla crescita e allo sviluppo Paolo Camolei - Per avere un quadro chiaro delle sanzioni dovremmo aspettare la fine della settimana. Questo perché il nostro regolamento, lungi dall’avere un intento punitivo o vessatorio, prevede, per alcune categorie di veicoli e per fondati motivi, cinque giorni di tempo dall’accesso per regolarizzare la posizione. Una tutela in più che dimostra come l’obiettivo non sia di fare cassa, bensì di rendere la città un posto sempre più bello da vivere”.
varchi
Nelle prime ore di attivazione dei varchi, dalla mezzanotte alle 13 di ieri, sono stati circa una sessantina i veicoli potenzialmente sanzionabili, ovvero che non hanno comunicato la targa preventivamente. “Solo dopo i 5 giorni previsti dal regolamento si potrà sapere quanti sono gli accessi sanzionabili davvero”, sottolinea l’assessore. Il disciplinare infatti prevede 5 giorni di tempo per chi abbia il pass scaduto o abbia cambiato auto per sanare a posteriori la propria posizione. Inoltre esistono alcune categorie di utenti che possono sanare la propria posizione non regolare entro 5 giorni dall'avvenuto accesso occasionale come i disabili, gli ospiti di strutture ricettive e alberghiere in Ztl, i clienti di farmacie, artigiani o imprese per interventi di emergenza.

“Non sono  stati tanti gli automobilisti che all’accesso alla Ztl hanno chiesto informazioni ai nostri agenti di polizia locale – dichiara il comandante della polizia locale Maurizio Tondato - Segno che la campagna informativa ha funzionato.  Le richieste prevalenti sono state di conferma circa le informazioni che già avevano. Nessun episodio particolare da segnalare, tutto si è svolto nella massima normalità”.

 



Isabella Loschi

Commenta questo articolo


Loading...

Dello stesso argomento

immagine della news

18/07/2017

Ztl, richiesti 50 pass al giorno

Nelle ultime due settimane sono state 758 le richieste di permessi da parte degli utenti per accedere temporaneamente nell'area

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×