23 settembre 2019

Benessere

7 consigli per vivere in armonia con il gatto

commenti |

Come abbiamo raccontato nell’articolo dello scorso 10 agosto, l’Enpa di Treviso ha lanciato un appello ai cittadini della provincia per avere un contributo nella gestione delle strutture di accoglienza per gatti dei comuni di Conegliano e di Vittorio Veneto. Donazioni, volontari, accoglienza dei gattini neonati e delle loro mamme nelle proprie abitazioni e, ovviamente, adozioni, sono gesti importantissimi in questo momento di emergenza.

Questa iniziativa può essere una grande occasione di arricchimento per grandi e piccini, che si mettono a disposizione per dare una mano. Accudire un animale in difficoltà è un gesto pieno di sensibilità e responsabilità. Come gestirsi, quindi, se si decide di aiutare e accogliere un gatto? Vediamo sette suggerimenti per vivere in armonia con un felino.

 

1. Organizzare la propria casa

Prima dell’arrivo del cucciolo, è importante scegliere una stanza in cui ospitarlo per i primi giorni di ambientamento. Una cuccia e una lettiera per i suoi bisogni sono i due elementi essenziali per una buona convivenza e per iniziare fin da subito a educare l’animale agli spazi domestici. Altri strumenti, che sicuramente saranno apprezzati, sono i giochi per gatto e un tiragraffi: dopo i primi giorni di adattamento, infatti, il gattino inizierà a volersi muovere, giocare e correre per casa. Via libera, quindi, a giochi come palline o topolini di gomma, delle dimensioni e del peso giusto per un cucciolo, di modo che non li possa ingerire e strozzarsi. Se l’animale inizierà a volersi arrampicare, il tiragraffi è ottimo per salvare il proprio arredamento, soprattutto se si vive in appartamento.

 

2. Non avere fretta

Il gatto avrà bisogno di alcuni giorni per abituarsi ad un nuovo ambiente domestico, specialmente se arriva da un’esperienza negativa come quella dell’abbandono. È importante, quindi, lasciare l’animale libero di esplorare l’abitazione con i suoi tempi e senza forzature, per non spaventarlo ulteriormente. Si può iniziare allestendo una stanza in cui possa passare i primi giorni e ambientarsi. Inizierà presto a muoversi e curiosare.

 

3. Lettiera e pulizia

Educare il felino ad usare la lettiera è molto importante, per l’armonia di tutta la famiglia. Il gatto è un animale molto pulito per natura, per cui non avrà difficoltà ad abituarsi a questa soluzione. L’unico accorgimento è che, in presenza di un cucciolo, potrebbe essere necessario qualche giorno extra di ambientamento.

 

4. Rispettare il gatto

Questi animali sono particolarmente sensibili, a causa delle situazioni traumatiche che hanno vissuto. Per questo motivo, è importante imparare a rispettare i comportamenti e le esigenze del gatto. Ad esempio, un movimento della coda, la posizione delle orecchie, ci possono dare segnali importanti sullo stato d’animo dell’animale.

 

5. Educazione

Il gatto non sa che alcune cose sono sbagliate. Arrivato in un nuovo spazio, sarà spaesato e spaventato. Per questo è importante educare l’animale, piano piano, alle regole della casa. Ad esempio ad usare il tiragraffi invece della poltrona. Sarà sufficiente usare un tono di voce fermo per segnalare al nostro coinquilino peloso che qualcosa non va. No, invece, a punizioni, violenze o grida, che potrebbero avere il risultato opposto ed intimorire l’animale.

 

6. Salute

È importante assicurarsi che il gatto sia in salute e prendersi cura di lui, per il suo benessere e l’armonia dell’intera famiglia. Bene, quindi, a controlli periodici dal veterinario, specialmente per i nuovi arrivati in casa.

 

7. Organizzarsi per le prossime vacanze

Come abbiamo detto, molti di questi gatti hanno storie sfortunate alle loro spalle. Una buona idea per le prossime vacanze è quella di organizzarsi in anticipo, chiedendo a qualche vicino o parente di venire a dar loro da mangiare e un po’ di compagnia durante i giorni di assenza. In alternativa, sono moltissime le strutture, come pensioni per gatti, in cui professionisti potranno accudirli e dar loro le giuste attenzioni.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×