25/04/2019pioviggine

26/04/2019pioggia

27/04/2019quasi sereno

25 aprile 2019

Treviso

150° Anniversario – Plebiscito Unione del Veneto all’Italia

Gli eventi in programma fino al 30 ottobre 2016

Pietro Panzarino - Vicedirettore | commenti |

TREVISO - I 150 anni dall'plebiscito che ha portato il Veneto al regno d'Italia saranno celebrati con solennità.

La lungimiranza di alcuni cittadini ha portato ai passi ufficiali di cui queste sono alcune tappe importanti.

Il 31 marzo 2016 il consiglio comunale di Treviso votava stragrande maggioranza, con 24 voti favorevoli, due contrari, un astenuto l'ordine del giorno, che impegnava la giunta a ricordare l'event,o che nei giorni 21 e 22 ottobre 1866 sanciva l'unione del Veneto all'Italia.

 

L'assessorato ai Beni Culturali, per conto dell'amministrazione ha raccolto l'impegno, elaborando un percorso ricco di mostre e convegni, per ricordare in forma comunitaria un momento storico denso di significato che ha segnato la storia la vita della città di Treviso e di tutto il Veneto.

 

È stato sottolineato che "non si vuole una celebrazione, ma una ricostruzione storica poiché a fondamento di ogni giudizio deve esserci la conoscenza della storia".

 

Detto dall'assessore Luciano Franchin, già docente di storia e filosofia al liceo "Da Vinci", dà un ulteriore valenza culturale all'evento.

Accattivante la conclusione dell'assessore, che si augura che " i cittadini di Treviso possano raccogliere tutte le informazioni opportune, per giungere in modo consapevole alla riflessione su quanto, 150 anni or sono, ha dato forma alla nostra attuale quotidianità".

 

Su queste premesse si è svolta la conferenza stampa di questa mattina, all'inizio della quale Franchin ha voluto ringraziare il consigliere Bozzo, che siede alla sua destra nella foto.

“Questo progetto, che muove da un ordine del giorno del consigliere Gian Mario Bozzo, è diventato molto di più. E’ diventato un progetto culturale per la città”.

 

“Il programma, così articolato, testimonia quanto il territorio ritenesse importante questo appuntamento – ha dichiarato il consigliere Gian Mario Bozzo - Se guardiamo la toponomastica di Treviso vediamo che senza il periodo storico in esame buona parte di quest’ultima non esisterebbe".

 

Questi i prossimi appuntamenti per conoscere e approfondire l'evento:

a) 20 ottobre ai giardini della stazione ferroviaria alle ore 16 con l'itinerario storico culturale dal titolo 'Sulle tracce del Risorgimento trevigiano' a cura dell'associazione CTG nuovo volo.

b) 21 ottobre alle ore 17.00 al Salone dei Trecento cerimonia civica con l’intervento delle autorità istituzionali, del presidenti dell’Istrit e dell’Istresco e la lectio magistralis del prof. Mario Isnenghi. Seguirà l’inaugurazione della mostra dedicata al 150° anniversario, la presentazione della guida ai luoghi risorgimentali e il concerto dell’Associazione Tactus, con strumenti d’epoca e musiche risorgimentali.

c) 22 ottobre dalle ore 9.00 alle 18 al salone dei trecento si terrà il convegno storico dal titolo ‘1866. Il Veneto dall’Austria all’Italia’.

d) 27 ottobre alle ore 16.30 presso la Sala conferenze del Museo Bailo si terrà l’incontro voluto dall’associazione Amici dei Musei dal titolo ‘Artisti e patriori nella Collezione Giacomelli.

e) 30 ottobre l’itinerario storico – culturale ‘Sulle tracce del Risorgimento trevigiano’, a cura dell’associazione CTG Nuovo Volo. Il percorso inizierà da Porta SS. Quaranta e terminerà in Piazza dei Signori.

pietro.panzarino@oggitreviso.it

 



foto dell'autore

Pietro Panzarino - Vicedirettore

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×