18 ottobre 2019

Benessere

I 10 modi per evitare truffe per un viaggio senza stress

commenti |

commenti |

foto: rawpixel / Pixabay

 

La mentalità sempre più orientata alla globalizzazione ed al minore timore per le lunghe distanze, in combinazione con l'abbassamento dei costi dei trasporti, sta portando ogni anno sempre più milioni di cittadini a viaggiare anche per diletto come i Millennials.

Da tempo le spese per i trasporti pubblici ferroviari, aerei, marittimi, stradali ed intermodali fanno parte a pieno titolo del paniere dei beni di consumo dell'Istat per le rilevazioni periodiche sul livello degli indici di prezzo.

Eppure viaggiare ha avuto anche i suoi lati meno positivi, generatori di stress. Per tale motivo ecco qui 10 consigli su come evitare buona parte delle principali truffe: Hotel chiuso per ristrutturazioni?

Ad alcuni è capitato che il taxista, magari abusivo, cercasse di convincere il cliente che l'hotel di destinazione non fosse disponibile per dirottare su altri molto costosi e compiacenti. Prima di partire chiamate personalmente la struttura, informandovi anche se hanno un servizio navetta.

Tassametro rotto

Prendete un taxi all'aeroporto per andare in albergo e, caso strano, durante il tragitto l'autista informa che il tassametro non funziona più: per evitare che faccia il furbo sul tragitto e sulla tariffa, verificate i percorsi prima di partire (magari tramite app e GPS). Per l'Europa le tariffe sono sempre pubblicate anche su Internet, ma nel caso non lo fossero accordatevi prima di salire a bordo.

Soldi falsi

Soprattutto in oriente è molto comune ricevere il resto in valuta falsa, per questo è consigliabile un rilevatore di banconote false. Alcuni sono molto compatti, pratici per seguirvi in viaggio.

Il tocco maldestro

Qualcuno vi urta fra la folla o vi provoca una macchia, per esempio facendo cadere un po' di gelato sui vostri vestiti: è molto probabile che si tratti di un escamotage per toccare la vittima al fine di rubargli il portafoglio.

Aiutanti da bancomat

Sconosciuti locali si avvicinano per prestare aiuto con lo sportello ATM o altra cassa automatizzata, ma spesso si tratta di malviventi che vogliono memorizzare il vostro pin per poi sottrarvi la carta. In questi casi cambiate sportello e tenete sempre coperto il tastierino mentre digitate i codici.

Finti accattoni

In ogni parte del mondo è impossibile sapere se chi chiede l'elemosina sia davvero in difficoltà, oppure un lupo in veste d'agnello: per sicurezza non date niente a nessuno.

Wi-Fi di malintenzionati

In giro proteste agganciare reti Wi-Fi non protette attivate apposta per sottrarre dati a chi le usa, per cui preferite sempre quelle delle istituzioni pubbliche o quelle dei locali pubblici protette.

Selfie da rubare

Chiedete ad uno sconosciuto di fotografarvi con la vostra macchina e lui scappa con essa: la prossima volta usate l'autoscatto.

Auto noleggiata con danni

Una volta restituita l'automobile che avete noleggiato vi vengono contestati danni inesistenti: al punto di riconsegna girate un video in cui si vede bene la condizione del veicolo, da conservare per qualche settimana dopo il ritorno a casa.

Seduttrici

Mantenete le distanze da donne attraenti e affabulatrici, che potrebbero ricattarvi per estorcervi denaro.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×